Lettori fissi

venerdì 11 maggio 2012

CND Shellac - Aggiornamenti e rimozione

Qualche settimana fa vi ho mostrato la mia prima manicure CND Shellac.
Essendo la prima volta che provavo questa tecnica che non è uno smalto e non è un gel, ma che coglie i lati positivi di entrambi, volevo mostrarvi qualche aggiornamento.
Subito dopo l'applicazione, il giorno che ho scattato le prime foto la manicure risultava così:
A una settimana di distanza dall'applicazione il risultato è questo:
Come potete vedere lo Shellac è praticamente impeccabile, non un graffio, non un segno, non una sbeccatura. E' ancora lucidissimo e la ricrescita dell'unghia si nota appena.
A due settimane dall'applicazione il risultato è quello che segue:
Dopo due settimane lo smalto è ancora perfetto: è solo aumentata visibilmente la ricrescita.
A tre settimane dall'applicazione il risultato è questo: 
Alla terza settimana la ricrescita inizia ad essere imbarazzante. E' decisamente ora di eliminare lo Shellac! Peccato perchè, ricrescita a parte, forse poteva durare ancora qualche giorno. 
I segni di cedimento stavano però pian piano emergendo:
Se guardate bene l'immagine sopra infatti si intravede il principio di una crepa.
Ho aspettato a scrivere questo aggiornamento anche per dirvi qualcosa sul processo di rimozione. L'altro giorno infatti, dopo 22 giorni, ho preso l'appuntamento dall'estatista per eliminare lo Shellac. Io ho rimosso lo smalto esattamente tre settimane dopo averlo applicato, e devo dire che se non fosse stato per la ricrescita, la cui velocità è estremamente soggettiva, probabilmente avrei potuto tenerlo ancora qualche giorno. 
Il processo di rimozione è molto rapido e molto semplice. 
Purtroppo non ho materiale fotografico al riguardo quindi dovrete accontentarvi del mio resoconto. 
La rimozione avviene in pochissimi passaggi e pochissimi minuti:
1. Dei dischetti di cotone imbevuti di acetone vengono applicati sulle unghie. E ogni dito è sigillato grazie all'uso della carta stagnola.
Immagine tratta dal web.
Il tutto deve rimanere in posa per 10 minuti.
2. Vengono rimossi stagnola e dischetti di acetone. A questo punto lo smalto è praticamente già rimosso. Per eliminarlo del tutto l'estetista ha usato una spatolina come questa
Immagine tratta dal web.
3. A questo punto, l'estetista ha usato un di questi "mattoncini" per lucidarmi le unghie.
Immagine tratta dal web.
4. Infine sono stata spedita in bagno a lavarmi le mani e mi è stato applicato un olio idratante sulle unghie. 
Immagine tratta dal web.
Mi dispiace non avere foto dell'intero processo, comunque a rimozione completate le mie unghie erano come nuove, non sembravano assolutamente provate dalla rimozione, nè tanto meno dall'applicazione prolungata di Shellac.
Io mi sono trovata benissimo e ripeterò sicuramente l'esperienza! 
Anche se un pò mi è mancato non poter cambiare smalto ogni due/tre giorni, d'altra parte avere sempre unghie perfette e lucidissime è stato fantastico! 
Sicuramente un'esperienza da ripetere!!! :) 

20 commenti:

  1. Grazie per il post, ero proprio curiosa di sapere com'è la parte post...e hai ragione, ricrescita a parte, ha tenuto benissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi, e le mie unghie dopo la rimozione erano perfette!!!

      Elimina
  2. Molto bello questo post! Utile per tutte... d'altronde ormai si sa che lo Shellac è un prodotto ottimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero un ottimo prodotto!! Lo rifarò sicuramente!

      Elimina
  3. Non lo conoscevo, però per il momento il mio unico obiettivo è avere delle unghie meno sfaldate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco! Anche io ho avuto a lungo il problema delle unghie sfaldate! :/

      Elimina
  4. Bé devo dire che non sembra male! Anche perché almeno lo smalto dura più di 2, 3 giorni (se va bene, eheheh!
    Adoro anche il colore che hai scelto! :)
    Grazie davvero comunque di essere passata da me! Se ti fa piacere potremmo seguirci a vicenda! Trovo bellissimo il tuo blog! :)
    http://pearlsofbeautyblog.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dirlo a me, che sono taupe dipendente!! Eheh
      Certo, passo a ri-trovarti subito! :)

      Elimina
  5. davvero resistente!E' che io non posso fare a meno di cambiare lo smalto spesso, mi annoio facilmente e devo cambiar colore.Pero' è portentosa la cosa, soprattutto perché non rovina l'unghia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi, è l'ideale soprattutto per qualche occasione speciale o in un periodo di feste magari!

      Elimina
  6. E' davvero un bell'effetto e mi piace il fatto che duri così tanto senza rovinare le unghie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è portentoso: i lati positivi dello smalto e del gel in un unico prodotto!

      Elimina
  7. Wow... fino alla fine il colore era brillante e le unghie lucidissime, a parte il fatto di annoiarsi con lo stesso colore direi che ne vale davvero, ma davvero la pena... un bacetto... smacckete!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi Simo, davvero!! Io lo rifarò sicuramente, magari in un periodo di feste particolare! Un bacione stellina bella!

      Elimina
  8. caspita era proprio bello, non si rovinava con i lavaggi, nè scheggiato, niente!! resistentissimo...
    eh peccato che io ho sempre una mega crescita... però è proprio fatto bene!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero resistente! Eh, l'unico problema è la ricrescita: chi l'ha molto "rapida" dovrà toglierlo un pò prima.

      Elimina
  9. Ciao,
    son capitata qui passando per "IL CONIGLIO GIALLO",
    comunque...
    la mia estetista usa marca VIP.
    Io fortunatamente ho nella città in cui vivo un negozio che vende marche professionali...
    ho comprato tutto il kit...lampada compresa (costo circa 140 euro la prima volta per tutto...in seguito ogni smalto costa circa 20 euro).
    così se mi salta un unghia mela rifaccio...ma cosa ancora più bella.... mi rifaccio solo le ricrescite e passo una mano in più su tutta l'unghia.... veloce e pratico....così mi dura ancora altri 20gg.
    ieri per caso ho letto sul glamour dello shellac... ed ho chiesto al solito negozio perché la shellac millanta che non ci sia bisogno di grattare un pochino unghia prima e soprattutto che la rimozione non è troppo difficoltosa (per chi non è espertissimo come estetista e per non traumatizzare unghia).
    mi è stato risposto che loro han preferito non usare quel prodotto perché aggressivo...
    bho....
    resto sulla mia marca.
    comunque dopo tutto sto panegirico....confermo e concordo sul fatto che il semipermanente è fantastico.
    provalo d'estate sui piedi...con i sandali è fantastico!
    marilisa
    www.interno2.blogspot.com

    RispondiElimina
  10. Ciao mary, non conosco la marca VIP, però mi hai incuriosita!
    In ogni caso io mi sono trovata benissimo con lo Shellac, non mi è sembrato per niente aggressivo. Comunque, come dici tu, lo smalto semipermanente è meraviglioso, d'estate per i piedi deve essere perfetto!
    Grazie per essere passata! :)

    RispondiElimina
  11. Lo Shellac è in assoluto in prodotto leader nella gamma dei cosiddetti "semipermanenti", noi siamo orgogliose di averlo tra i nostri servizi, e grazie a blogger come te ce fanno recensioni così attente, complete ed esaurienti, sta diventando ormai sempre più conosciuto! è la soluzione migliore per le donne che hanno poco tempo ma ci tengono cmq ad avere una manicure sempre impeccabile

    RispondiElimina
  12. ciao io ho scoperto il semipermanente nella mia citta',usano alessandro e la mia estetista sostiene sia il n. 1 al mondo addirittura, mi costa ben 40 euro ma mi dura splendidamente per 3 settimane senza aver nessun inizio di cedimento....lo shellac mi incuriosisce molto e vorrei provarlo ma da me non c'e'...sarei davvero curiosa di sapere qual e' il n. 2 al mondo ciao elena

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...