Lettori fissi

sabato 9 giugno 2012

A good book is a good friend - “Il tribunale delle anime” di Donato Carrisi

Ho letto “Il suggeritore” di Donato Carrisi solo un mesetto fa e l'ho davvero adorato.
Penso di averlo consigliato a tutte le persone con cui mi è capitato di parlare di libri da allora. Per questo motivo non vedevo l'ora di leggere il secondo romanzo di Donato Carrisi, “Il Tribunale delle anime”
Immagine tratta dal web.
"Roma è battuta da una pioggia incessante. In un antico caffè, vicino a piazza Navona, due uomini esaminano lo stesso dossier. Una ragazza è scomparsa. Forse è stata rapita, ma se è ancora viva non le resta molto tempo. Uno dei due uomini, Clemente, è la guida. L'altro, Marcus, è un cacciatore del buio, addestrato a riconoscere le anomalie, a scovare il male e a svelarne il volto nascosto. Perché c'è un particolare che rende il caso della ragazza scomparsa diverso da ogni altro. Per questo solo lui può salvarla. Ma, sfiorandosi la cicatrice sulla tempia, Marcus è tormentato dai dubbi. Come può riuscire nell'impresa a pochi mesi dall'incidente che gli ha fatto perdere la memoria? Anomalie. Dettagli. Sandra è addestrata a riconoscere i dettagli fuori posto, perché sa che è in essi che si annida la morte. Sandra è una fotorilevatrice della Scientifica e il suo lavoro è fotografare i luoghi in cui è avvenuto un fatto di sangue. Il suo sguardo, filtrato dall'obiettivo, è quello di chi è a caccia di indizi. E di un colpevole. Ma c'è un dettaglio fuori posto anche nella sua vita personale. E la ossessiona. Quando le strade di Marcus e di Sandra si incrociano, portano allo scoperto un mondo segreto e terribile, nascosto nelle pieghe oscure di Roma. Un mondo che risponde a un disegno superiore, tanto perfetto quanto malvagio. Un disegno di morte. Perché quando la giustizia non è più possibile, resta soltanto il perdono. Oppure la vendetta. Questa è la storia di un segreto invisibile..." (Trama tratta da ibs.it)

Rispetto al primo romanzo, la trama è un po' più complicata. Però man mano che si procede nella lettura si intuiscono sempre più cose.
A differenza de “Il suggeritore” che cattura fin dal primo capitolo, con questo romanzo mi sono veramente appassionata solo dopo le prime 100 pagine.
Però Carrisi è davvero bravissimo: dal momento in cui si entra nella storia io non sono più stata in grado di staccarmi dal libro e l'ho terminato in un fine settimana.
Anche in questo caso, perno del libro, è un tipo insolito e particolare di serial killer. Davvero avvincente.
Voto: *** e mezzo.

PS: è appena uscito un libro nuovo di Carrisi, "La donna dei fiori di carta"
Immagine tratta dal web.
Inutile dirvi che non vedo l'ora di leggerlo!

11 commenti:

  1. Trovo che Donato Carrisi sia davvero uno degli scrittori più talentuosi del panorama letterario italiano contemporaneo.
    Quando uscì "Il Suggeritore", mi colpì perché fino a quel momento mi era capitato difficilmente di imbattermi in thriller scritti da autori italiani. Lo comprai subito e lo adorai. Mi prese immediatamente, mi bruciò dentro. Era il libro che avrei voluto scrivere io. Ma ancora non avevo letto "Il tribunale delle anime".
    Quando uscì la sua seconda opera, la comprai aspettandomi grandi cose. Ma mai avrei pensato così grandi. Penso che "Il tribunale delle anime" sia uno dei libri più perfetti (so che non si dice in italiano, ma non saprei in che altro modo definirlo!) che io abbia mai letto. Una storia circolare, di cui si capisce ogni cosa leggendo l'ultima pagina. Un capolavoro, un master piece. Splendido.
    E veniamo a "La donna dei fiori di carta". Ne arriverà presto la recensione sul mio blog. Posso dire ora che l'ho adorato, perché mi ha coccolato, mi ha tenuto compagnia. Una storia insolita, anzi, tante storie insolite. Inscatolate come una matrioska, nel quale la bambolina interna è sempre più bella e misteriosa di quella esterna. Consigliato a tutti coloro che amano sorprendersi, gioendo della quotidianità. A chi si aspetta tanto, e riceve di più. A chi sa ancora emozionarsi tra le pagine di un libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo trovo anche io a dir poco geniale, cara Fanni!!
      Tra i due però io ho preferito "Il suggeritore", non ho mollato il libro fino all'ultima parola!
      Adesso sono super curiosa per questa sua nuova uscita, non vedo l'ora di leggerlo!!! :)

      Elimina
  2. Io sono una lettrice appassionata ma nn ho mai letto nulla di Carrisi... provvederò sicuramente al più presto cmq se ti piace il genere noir puoi leggere anke i libri di Faletti ke è molto bravo lo stesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono in nota anche quelli Eva! Fammi sapere se Carrisi ti è piaciuto dopo aver letto i libri!! :)

      Elimina
  3. Neanche io ho mai letto nulla di Carrisi, ma lo trovo spesso in tv in trasmissioni in cui parla di criminologia e cose varie che io adoro!!

    RispondiElimina
  4. Very nice!
    Visit my blog, we can follow each others
    http://www.armocromia.com/2012/06/chanel-les-essentiels-fall-2012-som.html
    Misspeony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you, i'll visit your blog soon! :)

      Elimina
  5. Devo iniziarlo a breve "Il suggeritore" e non vedo l'ora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho adorato saretta! Aspetto il tuo parere!! :)

      Elimina
  6. Mi hai davvero incuriosita cara. Vado subito a cercare questi libri per metterli nel mio Kindle (se papà lo molla un attimo!)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...