Lettori fissi

sabato 27 aprile 2013

A good book is a good friend – "A che gioco giochiamo?" di Madeleine Wickham

Quando esce in libreria un libro nuovo firmato Sophie Kinsella o Madeleine Wickham (che poi sarebbe il suo vero nome) io mi precipito.
Pur apprezzando in genere maggiormente i libri firmati come Sophie Kinsella ho sempre trovato molto piacevoli da leggere anche quelli che ha pubblicato come Madeleine Wickham.
Vi assicuro che non cambia solo il nome con cui sono firmati, ma cambia anche l'ironia e il divertimento presenti nei romanzi.
Quando qualche settimana fa è uscito “A che gioco giochiamo?” mi sono diretta in libreria a passo deciso e ho iniziato a leggerlo la sera stessa.
Immagine tratta dal web.
"È stata un'idea di Patrick, investment banker di Londra, quella di invitare gli amici nella sua favolosa residenza di campagna, "The White House", per un weekend di tennis e relax. Ma alla bella moglie Caroline non dice il vero motivo di quest' invito. E lei è contenta di accogliere Stephen e Annie, i loro vecchi vicini di casa con problemi finanziari, un po' meno contenta di vedere l'arricchito Charles e la sua aristocratica moglie Cressida, e scontentissima di dover fare i conti con i competitivi Don e Valerie. È solo l'inizio di due giorni di rivelazioni, scenate, sorprese, due giorni che sono tutto fuorché una piacevole partita a tennis. Perché dietro quel lusso si nascondono tante piccole miserie." (Trama tratta dal sito La Feltrinelli).

L'intero romanzo verte attorno a un weekend in campagnia organizzato dalla coppia composta da Caroline e Patrick, a cui sono invitati diverse coppie di amici, dal diverso tenore di vita, tutte accumunate da una passata convivenza della stessa strada di Londra.
La cortesia e la felicità di facciata lasceranno presto il posto alla vera natura di ogni personaggio e di ogni coppia.
Ho apprezzato questo romanzo perché la lettura è scorrevole e la storia cattura pur svolgendosi tutta nello stesso luogo e in un arco temporale molto ridotto. Mi è sembrato un po' tirato via però nel finale. Non so, mi ha dato la sensazione che l'autrice avesse voglia di mettere la parola fine in fretta e furia.
Voto: 6 e mezzo.

PS: per chi adora Sophie Kinsella come me, tra qualche giorno sarà nelle libreria il suo nuovo romanzo “Wedding Night”.
La copertina inglese.
Immagine tratta da qui.
Spero che esca presto anche la versione italiana: io mi sto già pregustando le risate, che con lei sono quasi sempre quasi assicurate. 

16 commenti:

  1. Io ho letto tutti i libri firmati Sophie Kinsella e quasi tutti quelli di Madeleine Wickham...l'ultimo mi manca però! mi è proprio sfuggito visto che ho fatto un paio di giorni fa un ordine su Amazon!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uscito recentemente, potrai recuperare! :)

      Elimina
  2. Leggere i libri di questa scrittrice mi mette di buonumore!
    Mi piacciono per l'ironia e per la piacevole leggerezza!

    Buon WE!
    Barbara

    http://www.bbonton.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Barbara, leggere i suoi libri mette proprio di buonumore! :)

      Elimina
  3. Ho due libri, uno firmato Kinsella, l'altro con il vero nome. Simpatici e divertenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letture leggere ma sempre gradevoli, a mio avviso!

      Elimina
  4. ce l'ho sul kobo in attesa di lettura....diciamo che alcuni li trovo proprio carini, altri come mini shopping molto meno, ma una possibilità gliela do =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcuni sono piaciuti un pò meno anche a me, ma in generale i suoi libri mi piacciono molto! :)

      Elimina
  5. Io ho letto solo i libri che hanno come protagonista Becky Bloomwood, davvero spassosissimi, ma credo che ne prenderò anche degli altri per vedere la differenza! :)

    RispondiElimina
  6. Immancabili nella nostra collezione !!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto miao! Collezione che tra poco si arricchirà del nuovo libro, speriamo prestoooo! :)

      Elimina
  7. Che belle libri

    http://couturetrend.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. Leggo anche io molto volentieri i suoi libri, con una leggera preferenza per quelli a nome Kinsella. In questo momento sto leggendo meno del solito, ma è un buon motivo per dedicarsi a qualche libro poco impegnativo ma divertente e ironico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi sotto l'ombrellone sono perfetti no? (Io guardo avanti nella speranza che quest'estate carburi!)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...