Lettori fissi

sabato 11 maggio 2013

A good book is a good friend - “L'Ipnotista” di Lars Kepler

Dopo innumerevoli mesi di impolveramento sulla mia pila traballante di libri da leggere mi sono dedicata a uno dei thriller più venduti degli ultimi anni, diventato famoso grazie al passaparola e alla massiccia esposizione in libreria.
Immagine tratta dal web.
"Si chiama Erik Maria Bark ed era l’ipnotista più famoso di Svezia. Poi qualcosa è andato terribilmente storto e la sua vita è stata a un passo dal crollo. Ha promesso pubblicamente di non praticare mai più l’ipnosi e per dieci anni ha mantenuto quella promessa. Fino a oggi. Oggi è l’8 dicembre e a chiamarlo è Joona Linna, un commissario della polizia criminale con l’accento finlandese. C’è un paziente che ha bisogno di lui. È un ragazzo di nome Josef Ek che ha appena assistito al massacro della sua famiglia: la mamma e la sorellina sono state accoltellate davanti ai suoi occhi, e lui stesso è stato ritrovato in un lago di sangue, vivo per miracolo. Josef è ricoverato in grave stato di shock, non comunica con il mondo esterno. Ma è il solo testimone dell’accaduto e bisogna interrogarlo ora. Perché l’assassino vuole terminare l’opera uccidendo la sorella maggiore di Josef, scomparsa misteriosamente. C’è solo un modo per ottenere qualche indizio: ipnotizzare Josef subito. Mentre attraversa in auto una Stoccolma che non è mai stata così buia e gelida, Erik sa già che infrangerà la sua promessa. Accetterà di ipnotizzare Josef. Perché, dentro di sé, sa di averne bisogno. Sa quanto gli è mancato il suo lavoro. Sa che l’ipnosi funziona. Quello che l’ipnotista non sa è che la verità rivelata dal ragazzo sotto ipnosi cambierà per sempre la sua vita. Quello che non sa è che suo figlio sta per essere rapito. Quello che non sa è che il conto alla rovescia, in realtà, è iniziato per lui." (Trama tratta dal sito La Feltrinelli)

Prima di iniziare la lettura, per curiosità ero andata a guardarmi qualche recensione on-line e... ci ero rimasta malissimo: un libro spesso bocciato e sconsigliato.
Ho quindi iniziato a leggerlo senza grandi aspettative ma devo dire che la storia mi ha catturata fin dall'inizio, anche se molto descrittiva e a volte un po' ripetitiva. Ho trovato particolarmente accattivante il salto temporale nel passato e il gruppo di personaggi sottoposti all'ipnosi dal protagonista.
Trovo che sarebbe stato interessante approfondire maggiormente la storia di quei personaggi.
Tutto sommato l'ho trovato comunque una lettura piacevole e coinvolgente, per gli amanti del genere. Credo che appena sarà possibile mi guarderò anche il film tratto dal romanzo. 
Voto: 7

Voi siete amanti dei thriller? Avete qualche titolo da consigliarmi?

14 commenti:

  1. L'ho letto, da grande amante dei thriller. Ma più mi confronto con autori svedesi o, comunque, nordici, più continuo ad amare la letteratura italiana o, al massimo, statunitense. Kepler, così come tanti altri, è troppo crudo per i miei gusti, inquietante in maniera quasi diabolica...
    Non ricordo se hai mai recensito qualcosa di Donato Carrisi ma, se non hai ancora letto niente di questo autore, corri subito in libreria e compra "Il suggeritore" e "Il tribunale delle anime", due dei thriller più belli che abbia mai letto in vita mia (soprattutto il primo).
    Un bacione e buon weekend bellezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti dicevo cara Fanni ho già letto entrambi i libri di Carrisi e mi sono piaciuti moltissimo, due dei thriller più coinvolgenti che io abbia mai letto! Quindi concordo assolutamente con te cara! Ora non vedo l'ora di leggere il suo ultimo romanzo, "L'ipotesi del male".
      Un bacione, buona settimana e buono studio cara Fanni!

      Elimina
  2. La trama di questo libro mi attira molto!
    Se ti piace il genere ti consiglierei come autore Robert Crais("La prova"),e il libro "Non dirlo a nessuno" di Harlan Coben. Due thriller che ho letto in passato e mi sono piaciuti molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robert Crais è uno degli autori preferiti del mio ragazzo, magari gli rubo il libro di cui parli! Mentre l'altro titolo che mi suggerisci non lo conosco, me lo segno! :)

      Elimina
  3. Io che sono amante dei thriller dovrei leggerlo assolutamente.

    RispondiElimina
  4. Ciao, questo libro è nella mia wishlist letteraria. Prima di prenderlo però sarà il caso che smaltisca la pila dei libri che ho ancora da leggere. Baci Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh anche io ho una mega pila di libri da leggere!

      Elimina
  5. consiglio anche io i titoli suggeriti da Fanni e Giù, rilancio con "La psichiatra" di Wolf Dorn, a L'ipnotista non aveva convinto fino in fondo, adesso vorrei vedere il film ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io vorrei vedere il film! E per i titoli mi segno tutto!! Tranne Carrisi che ho già letto e adorato! :)

      Elimina
  6. L'ho preso tempo fa in super sconto ma ancora non l'ho letto. Avevo sentito parlarne davvero male, per questo l'ho accantonato. Ora però mi hai messo curiosità.
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ci ho messo un pò a leggerlo perchè ne avevo sentito parlare male! Ho letto thriller migliori ma non mi è dispiaciuto! Fammi sapere dopo la lettura Miki cara!

      Elimina
  7. il libro non l'ho letto, ma ho visto il film e mi è piaciuto molto.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...