Lettori fissi

martedì 30 aprile 2013

"Only Monica" & me … D&G – Monica Lipstick

A San Valentino quest'anno quel sant'uomo del mio ragazzo mi ha regalato uno cosuccia makeupposa che desideravo ormai da parecchio tempo.
Ragazze, date il benvenuto a.... Monica!! 

Il regalino in questione è infatti uno dei rossetti Dolce&Gabbana che fanno parte della
collezione Monica, usciti la primavera scorsa, da allora, ogni volta che mi capitava di
passare davanti a un espositore la mia salivazione aumentava considerevolmente.
Salivazione che è ulteriormente aumentata quando vidi il post di Hermosa di De Ornatu Mulierum su uno di questi rossetti.
Fortunatamente i prodotti make-up Dolce & Gabbana non sono ancora molto diffusi, o almeno così è dalle mie parti. E vuoi per il prezzo (è un regalo e non dovrei saperlo, ma per ovvie ragioni lo so ed è un prezzaccio brutto!), vuoi perchè non è proprio così diffuso era sempre rimasto sull'espositore.
Quindi GRAZIE
Immgine tratta dal web.
al mio lui che mi ha tolto questo super sfizio cosmetico!!
E ora parliamo di Monica.

Pro: morbido, idratante, buona durata, si amalgama molto bene con le labbra senza evidenziare pellicine o altre imperfezioni, finish molto bello, lucido ma coprente.
Contro: come vi dicevo Dolce & Gabbana make-up non è ancora molto diffuso, almeno dalle mie parti. Inoltre è decisamente un rossetto di lusso, visto il prezzo.
Prezzo: 32,00€
Voto: 9

I rossetti Monica sono usciti con poche colorazioni, ma una più bella dell'altra:
Immagine tratta dal web.
Il colore che desideravo ardentemente io era "Only Monica", un corallo perfetto per la stagione calda. Ed è arrivato anche nella stagione giusta. Con il giusto make-up questo rossetto grida a gran voce primavera!
Le foto lo rendono, non chiedetemi perchè, più rosso di quanto non sia realmente...
Anche se gli swatch mi hanno falsato il colore, vi assicuro che è un corallo, leggermente salmonato, non troppo acceso ma nemmeno troppo chiaro. In ogni caso molto ben modulabile.
Credo che potrebbe stare bene a diverse carnagioni. Io, che ora sono bianca bianchissima lo indosso tranquillamente e mi ci vedo bene (modestamente parlando).
Credo però che potrà donare ancora di più se indossato con una carnagione leggermente abbronzata.
Se non vi convince il colore, anche le altre 5 colorazioni del rossetto Monica di D&G sono splendide, molte tendenti al rosso, che è un must, si sa.
Insomma, con questi rossetti è riuscita a sembrarmi simpatica anche la Bellucci, che tanto simpatica non mi è mai stata... ma in questo caso, cara Monica, you're welcome!

lunedì 29 aprile 2013

Io non ti voglio tiiiiii pretendo – Compactor Make-up organizer

Qualche settimana fa, in un attimo di noia estrema, scuriosavo su Privalia e ho trovato questa marca di prodotti per l'organizzazione della casa. Nello specifico c'è anche tutta una sezione di prodotti dedicata all'organizzazione del make-up.
Le mie antennine si sono drizzate e una canzoncina è partita in automatico in sottofondo...
Ecco gli articoli proposti:
Io volevo TUTTO! *.*
Vi dico già che non ho resistito all'offerta di Privalia e ho acquistato un paio di articoli (non avendo mai provato Privalia prima non volevo fare spese folli).
Appena mi arriveranno, se vi interessa, farò un post dettagliato.
Ho notato che questa marca di prodotti per l'organizzazione del make-up e della casa spesso salta fuori su siti come Privalia e simili, per cui se vi interessa basta tenere gli occhi aperti e la prepagata carica! 
A me era partita la fissa talmente tanto che, anche dopo aver effettuato l'ordine, ho continuato a canticchiare pensando a questi articoli! ^.^

sabato 27 aprile 2013

A good book is a good friend – "A che gioco giochiamo?" di Madeleine Wickham

Quando esce in libreria un libro nuovo firmato Sophie Kinsella o Madeleine Wickham (che poi sarebbe il suo vero nome) io mi precipito.
Pur apprezzando in genere maggiormente i libri firmati come Sophie Kinsella ho sempre trovato molto piacevoli da leggere anche quelli che ha pubblicato come Madeleine Wickham.
Vi assicuro che non cambia solo il nome con cui sono firmati, ma cambia anche l'ironia e il divertimento presenti nei romanzi.
Quando qualche settimana fa è uscito “A che gioco giochiamo?” mi sono diretta in libreria a passo deciso e ho iniziato a leggerlo la sera stessa.
Immagine tratta dal web.
"È stata un'idea di Patrick, investment banker di Londra, quella di invitare gli amici nella sua favolosa residenza di campagna, "The White House", per un weekend di tennis e relax. Ma alla bella moglie Caroline non dice il vero motivo di quest' invito. E lei è contenta di accogliere Stephen e Annie, i loro vecchi vicini di casa con problemi finanziari, un po' meno contenta di vedere l'arricchito Charles e la sua aristocratica moglie Cressida, e scontentissima di dover fare i conti con i competitivi Don e Valerie. È solo l'inizio di due giorni di rivelazioni, scenate, sorprese, due giorni che sono tutto fuorché una piacevole partita a tennis. Perché dietro quel lusso si nascondono tante piccole miserie." (Trama tratta dal sito La Feltrinelli).

L'intero romanzo verte attorno a un weekend in campagnia organizzato dalla coppia composta da Caroline e Patrick, a cui sono invitati diverse coppie di amici, dal diverso tenore di vita, tutte accumunate da una passata convivenza della stessa strada di Londra.
La cortesia e la felicità di facciata lasceranno presto il posto alla vera natura di ogni personaggio e di ogni coppia.
Ho apprezzato questo romanzo perché la lettura è scorrevole e la storia cattura pur svolgendosi tutta nello stesso luogo e in un arco temporale molto ridotto. Mi è sembrato un po' tirato via però nel finale. Non so, mi ha dato la sensazione che l'autrice avesse voglia di mettere la parola fine in fretta e furia.
Voto: 6 e mezzo.

PS: per chi adora Sophie Kinsella come me, tra qualche giorno sarà nelle libreria il suo nuovo romanzo “Wedding Night”.
La copertina inglese.
Immagine tratta da qui.
Spero che esca presto anche la versione italiana: io mi sto già pregustando le risate, che con lei sono quasi sempre quasi assicurate. 

venerdì 26 aprile 2013

Kiko – Sugar Mat Nail Lacquer n. 633, Magenta

Anche questa volta mi sono fatta fregare.
Sono entrata da Kiko di soppiatto, per prendere lo smalto in regalo grazie alla promozione ideata per il raggiungimento di 1 milione di fan su facebook.
Agguanto lo smalto in questione (non proprio rapidamente eh, tutti quei colori mi avevano mandata un po' in confusione... vorrò un verde, o vorrò un blu... o forse un viola... o magari un fucsia. Panico!) e cerco di dirigermi alla cassa.
Ma una sirena ammaliatrice si nascondeva, infida e bastarda, nell'espositore dei nuovi Sugar Mat Nail Lacquer e mi ha attirata inesorabilemente verso di lei.
Questo è stato il risultato:

Ho ceduto a uno dei nuovi Sugar Mat Nail Lacquer.
(E sono sopravvissuta a un agguato di una commessa che ha tentato di vendermi, nell'ordine: uno dei nuovi rossetti, una delle nuove matite, una crema illuminante, i nuovi smalti della collezione limitata. Della serie, cercare di rifilare cose a caso alla gente.).


Pro: colori a disposizione, durata, rimozione, effetto sull'unghia oltre a un buon prezzo
Contro: nessuno in particolare
Prezzo: 4,90€
Voto: 8

Appena vidi i nuovi Sugar Mat Nail Lacquer di Kiko devo ammettere che non sprizzai entusiasmo. In passato con gli smalti Kiko non mi ero trovata molto bene, la durata sulle mie unghie era pessima.
Però devo ammettere che un po', questo nuovo effetto mi stuzzicava. Molto più dell'effetto specchio, incredibilmente più dell'effetto caviar o del super inflazionato effetto magnetico.
Visto che Kiko offre smalti a buoni prezzi ho deciso di provare, considerato anche che, da qualche anticipazione, credo che questo effetto zuccherato/sabbia ci accompagnerà per tutto il 2013.
(Ma mettiamoci d'accordo. E chiamiamo effetto zucchero vi prego. L'effetto sabbia non si può sentire e mi fa più che altro pensare a qualcosa di fastidioso!).
Ho scelto il n. 633, un bel Magenta, che appaga la mia voglia di primavera. Temevo che l'effetto opaco non mi sarebbe piaciuto, non sono mai stata un'amante degli smalti opachi, ma devo dire che è un opaco non troppo spento. L'effetto zucchero poi è davvero promosso, mi piace molto sull'unghia.
La gamma di colori tra cui scegliere è piena di smalti colorati, alcuni con micro glitterini oro, altri, come quello che ho scelto io, semplicemente opachi. La durata è buona: sarà per questo effetto zucchero ma mi è sembrato che sull'unghia durasse qualche giorno in più dei soliti smalti Kiko.
Temevo una rimozione impossibile e invece anche quella si è rivelata facile e rapida.
Insomma, tra tutti gli smalti ad effetto che circolano in questo momento promuovo pienamente i Sugar Mat di Kiko, carini e diversi dal solito!
Voi li avete provati? Vi piace l'effetto zucchero/sabbia sulle unghie?

mercoledì 24 aprile 2013

OPI e le novità di primavera


Voglia di primavera e voglia di novità?
Preparatevi e mettetevi comode perchè OPI questa primavera ne ha per tutti i gusti.
Tante saranno infatti le novità che sbarcheranno o che sono già sbarcate in Italia, tanti colori con cui rallegrare le nostre unghie e le nostre giornate.
La prima collezione arrivata, ormai già distribuita nei negozi e sullo shop OPI è la Euro Centrale, collezione di smalti per la Primavera-Estate 2013. La collezione Euro Centrale è dedicata a Nazioni (la Repubblica Ceca, l'Ungheria, la Polonia e la Romania) dove la storia si fonde con il design moderno: da qui nasce una collezione delle sfumature vivaci e brillanti ma anche metalliche. La collezione è composta da 12 colori

Io darò il mio contributo a breve: ho infatti acquistato Polka.com (amanti dei glitter, non fatevelo sfuggire!!) e la mini contenente ben 4 colori (Can't Find My Czechbook, OY-Another Polish Joke!, You're Such a Budapest e Suzi's Hungary AGAIN!).
Dedichiamoci invece alle novità in uscita o che arriveranno prossimamente!
Proprio la settimana scorsa è sbarcata sul sito opishop la nuova collezione di smalti ispirata alla collaborazione tra OPI e Walt Disney per il film "Il grande e potente Oz", uscito nelle sale italiane i primi di marzo (trovate la mia recensione del film qui).
Gli smalti che compongono questa collezione sono 7, edizioni limitate, 1 dei quali è una nuova tonalità di Liquid Sand.

La collezione SoftShades è composta da colori glitterati, con riflessi bianchi, oro e argento, e dai toni neutri del bianco, beige e rosa, ispirati al film.
La collezione include:
Lights of Emerald City – bianchi confetti per aggiungere stile alle unghie
Lights of Emerald City
Don't Burst My Bubble – morbide nuvole bianche
Don't Burst My Bubble
When Monkeys Fly! - Confetti per perdere la testa!
When Monkeys Fly!
Glints of Gilda – un nude molto chic
Glints of Gilda
Which is Witch? - glitterato argento con riflessi irridescenti o il contrario?
Which is Witch?
I Theodora You – rosa sheer capace di... stregare!
I Theodora You
La nuova tonalità di smalto Liquid Sand – What Wizardry is This? - è ispirata al personaggio interpretato da James Franco, per un risultato finale matte e tridimensionale, ma ricco di scintillii.
What Wizardry is This?
A queste due uscite si aggiunge una terza, dedicata alle Bond Girls!
La collezione è composta da 6 smalti, tutti ad effetto Liquid Sand, ognuno liberamente ispirato a 6 delle più famose Bond Girls.

Di quest'ultima collezione non è ancora nota la data di arrivo in Italia! Io sarei curiosa di vedere se verrà proposta anche una mini e con quali colori!
Sia gli smalti della collezione Euro Centrale che gli smalti della collezione Oz e Bond Girl non contengono DBP, Toluene o Formaldehyde e sono dotati dell'ormai noto ProWide Brush, che garantisce un'applicazione impeccabile. 
Il costo consigliato degli smalti OPI è 15,00€.

Per la primavera OPI propone anche due nuovi trattamenti Avoplex per curare mani e piedi a casa, rituali di bellezza e benessere per rinnovare e proteggere la pelle di mani e piedi che sia in estate che in inverno necessitano delle nostre attenzioni.
I due trattamenti proposti da OPI sono:
- Avoplex High-intensity Hand&nail Cream, contenente il complesso lipidico avanzato dell'avocado, ricco di grassi per un'azione lenitiva ed idratante e per prevenire l'invecchiamento cutaneo. E' una crema ricca che mantiene l'idratazione della pelle al giusto livello e rende le unghie più flessibili per evitare e prevenire esfoliazione e facili rotture.


Formato da 50 ml – Prezzo Consigliato 13,00€
Formato da 200 ml – Prezzo Consigliato 24,50€
- Avoplex Nail & Cuticle Replenishing Oil, olio terapeutico ricco, all'avocado, antiossidante contenente tocotrienolo, ma anche semi d'uva, girasole, sesamo, olio di kukui e lecitina che ripristinano la naturale idratazione della pelle. Ideale anche per gomiti e talloni.
Formato in gocce da 7,5 ml – Prezzo Consigliato 15,00€
Formato con pennellino da 15 ml – Prezzo Consigliato 24,00€
Formato penna da 7,5 ml – Prezzo Consigliato 13,00€

Vi avevo avvertite che le novità erano tante e per tutti i gusti!!
C'è qualcosa che vi incuriosisce maggiormente? Io oltre agli smalti sarei curiosa di provare il Nail & Cuticle Replenishing Oil Avolplex! ^.^

martedì 23 aprile 2013

Alverde – Struccante Bifasico

Da quando ho provato lo Struccante occhi bifasico di Yves Rocher non pensavo che avrei mai potuto trovare qualche altro struccante alla sua altezza.
Ma mi sbagliavo, eccome se mi sbagliavo!
La prima volta che ho acquistato lo Struccante Bifasico Alverde l'ho fatto a scatola chiusa, in Germania. L'ho acquistato per provarlo, insieme a un'altra seria di prodotti
Alverde sempre acquistati a caso.
Poi l'ho provato e, qualche mese dopo, a Praga, ne ho fatto scorta (e l'ho anche regalato ad alcune di voi che spero si siano trovate tanto bene quanto me).

Pro: strucca efficacemente senza bruciare, ottimo prezzo, ottimo inci
Contro: purtroppo per acquistarlo ci tocca espatriare
Prezzo: pochi euro, direi intorno ai ??€
Voto: 9

Alverde è un brand in vendita in Germania, Austria e pochi altri paesi dell'est Europa che ha una particolare attenzione per gli ingredienti e le certificazione eco-bio. Venduto in una catena di drugstore chiamata DM ha una linea piena di prodotti interessanti, di makeup e non.
Il tutto arricchito da prezzi irrisori.
Già questo basterebbe per acclamare a gran voce i prodotti Alverde anche in Italia.
Immagine tratta da qui.
Se poi consideriamo che, qualitativamente, i loro prodotti tendono ad essere molto buoni (o almeno questa è stata, e continua ad essere, la mia esperienza), allora bisognerebbe far partire la petizione.
Tra i prodotti che ho provato lo Struccante Bifasico era uno di quelli su cui non avevo grandi aspettative. In passato mi ero trovata talmente bene con lo struccante Yves Rocher che dubitavo di trovare qualcosa di equivalente.
Invece ho trovato un prodotto che, non solo fa egregiamente il suo lavoro, anche con prodotti waterproof e senza il minimo fastidio o bruciore, ma che ha anche un inci molto valido (cosa che purtroppo è un po' il tallone d'Achille del prodotto Yves Rocher).
Essendo bifasico è leggermente oleoso ma se apprezzate gli struccanti bifasici è una particolarità a cui siete abituate. 
Se vi interessa vedere l'inci:
  AQUA       solvente 
  GLYCINE SOJA       vegetale / emolliente se da agricoltura biologica Verde
  GLYCERIN       denaturante / umettante / solvente 
  ALCOHOL      solvente 
  COCO-GLUCOSIDE       tensioattivo 
  SODIUM LACTATE       agente tampone / umettante 
  ALOE BARBADENSIS EXTRACT       emolliente 
  SIMMONDSIA CHINENSIS OIL
  PERSEA GRATISSIMA EXTRACT      emolliente / vegetale
 Prunus Amygdalus Dulcis Fruit Extract - NON TROVATO
  ACTINIDIA CHINENSIS EXTRACT       vegetale 
  OLEA EUROPAEA OIL      emolliente / solvente / vegetale
  SODIUM COCO-SULFATE       tensioattivo
  DISODIUM COCOYL GLUTAMATE       tensioattivo 
  SODIUM COCOYL GLUTAMATE       tensioattivo
  HELIANTHUS ANNUUS SEED OIL       emolliente / vegetale
  CI 75810       colorante cosmetico 
   PROFUM
  LIMONENE      Allergene del profumo
  LINALOOL      Allergene del profumo
  CITRAL      Allergene del profumo
  FARNESOL      Allergene del profumo

Da non esperta, direi che è un gran inci, soprattutto considerato che stiamo parlando di uno struccante bifasico, cioè un prodotto in cui generalmente i bollini rossi non scarseggiano. 
L'unico, grande difetto dello Struccante Bifasico di Alverde, così come di tutti i prodotti Alverde, è solo uno: la necessità di espatriare per poterli acquistare.
Se viaggiare però è il sacrificio che si deve fare per poter acquistare e continuare a provare prodotti Alverde... io mi sacrifico volentieri! ;-)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...