Lettori fissi

lunedì 30 settembre 2013

Io non ti voglio tiiiii pretendo – Urban Decay

Ogni anno è la stessa storia.
Ogni volta è la stessa storia.
Quando Urban Decay lancia una nuova palette, nuove confezioni, nuovi prodotti la mia testolina va in brodo di giuggiole e non capisce più niente. Ordina alla mano di allungarsi verso il portafoglio, estrarre la carta di credito e comprare.
Senza indugi e senza pietà.
Temo che andrà così anche per i nuovi prodotti proposti da Urban Dacay.
Di solito in questa rubrica vi mostro un prodotto che mi fa canticchiare, massimo due, ma con questi di Urban Decay sono costretta a mostrarveli tutti.
Perchè io e la cara Miki, che per prima me li ha mostrati aprendomi un mondo, abbiamo canticchiato in crescendo per ognuno di loro... ^.^
Iniziamo canticchiando sommessamente per la Vice 2 Palette:
Procediamo aumentando il volume sul set di matite Black Market 24-7 Glide-On Eye Pencil Set:
Fonte
E infine procediamo cantando a squarciagola sulle palette Shattered Face Case (la mia preferita!) e Anarchy Face Case:
Fonte
Trovate gli swatches, in ordine, qui, qui, qui qui e qui.
Urban Decay mi farà andare via la voce a forza di cantare!

sabato 28 settembre 2013

A good book is a good friend – “Inferno” di Dan Brown

Nonostante fossi rimasta delusa da “Il simbolo perduto”, in passato i libri di Dan Brown mi avevano sempre catturata e coinvolta. Quando, qualche mese fa, uscì “Inferno” sapevo che sarebbe stata una delle letture dell'estate 2013.
Ecco, non è proprio una lettura di spiaggia, viste le sue 522 pagine per 1,5 kg di libro, non proprio un tascabile insomma. Però una lettura piacevole, scorrevole e avvincente.
"Il profilo di Dante che ci guarda dalla copertina è il motore mobile di un thriller che di "infernale" ha molto. Il ritmo e poi il simbolismo acceso, e infine la complessità dei personaggi. Non è sorprendente che lo studioso di simbologia Robert Langdon sia un esperto di Dante. È naturale che al poeta fiorentino e alla visionarietà con cui tradusse la temperie della sua epoca tormentata il professore americano abbia dedicato studi e corsi universitari ad Harvard. È normale che a Firenze Robert Langdon sia di casa, che il David e piazza della Signoria, il giardino di Boboli e Palazzo Vecchio siano per lui uno sfondo familiare. Ma ora è tutto diverso, non c'è niente di normale. È un incubo e la sua conoscenza della città fin nei labirinti delle stradine, dei corridoi dei palazzi, dei passaggi segreti può aiutarlo a salvarsi la vita. Il Robert Langdon che si sveglia in una stanza d'ospedale, stordito, sedato, ferito alla testa, gli abiti insanguinati su una sedia, ricorda a stento il proprio nome, non capisce come sia arrivato a Firenze, chi abbia tentato di ucciderlo e perché i suoi inseguitori non sembrino affatto intenzionati a mollare il colpo. Barcollante, la mente invasa da apparizioni mostruose, il professore deve scappare. Aiutato solo dalla giovane dottoressa Sienna Brooks, soccorrevole, ma misteriosa come troppe persone e cose intorno a lui, deve scappare da tutti. Comincia una caccia all'uomo in cui schieramenti avversi si potrebbero ritrovare dalla stessa parte, in cui niente è quel che sembra." (Trama tratta da Ibs.it)

La trama è coinvolgente fin dai primi capitoli. Mai scontata e piena di colpi di scena, il libro cattura il lettore che è invogliato a non chiudere il romanzo fino alla fine. Il ritmo incalzante di scoperte e sorprese aiuta. Le location meravigliose anche. Come si intuisce dal titolo, il filo conduttore è la Divina Commedia di Dante, in particolare il suo Inferno.
Bella l'idea di collegare l'Inferno dantesco ai giorni nostri.
Vi avviso, questo libro mette due grandi voglie: leggere per bene la Divina Commedia (cosa che personalmente feci solo alle superiori) e vedere per bene Firenze. E non solo mette voglia di vedere anche altri posti, ma non vi svelo quali sono per non rovinarvi la sorpresa.
Insomma, un libro che invoglia anche a viaggiare e a leggere qualcos'altro non può che essere promosso. Ah, invoglia anche a scuriosare tra i vari riferimenti a musei, monumenti o opere d'arte, da leggere con un tablet o un computer a portata di mano per vedere concretamente quello di cui il libro parla.
Se avete voglia di un thriller storico, coinvolgente e appassionante non fatevi spaventare dal tomo, Inferno di Dan Brown potrebbe fare al caso vostro.
Voto: ****

venerdì 27 settembre 2013

L'estate sta finendo... i miei preferiti per il 2013

Vi avevo già proposto un post sui miei preferiti della stagione estiva l'estate scorsa.
Mi era piaciuto tirare un po' le somme di una stagione intera e, se mi ricorderò ^.^, mi piacerebbe inaugurare questa rubrica stagionale d'ora in avanti.
Per quanto riguarda l'estate 2013, i miei prodotti make-up preferiti sono stati:
   
- Bourjois Cream Blush n. 02 "Healthy Glow"
Ricevuti ricevuto in regalo a inizio estate e da allora li ho adorati. In particolare il n. 02, "Healthy Glow" l'ho usato quasi ogni giorno e l'ho trovato perfetto per l'estate.
   
- Chanel Rouge Coco Shine in Pygmallion
Quest'estate ve l'ho infilato in ogni classifica possibile immaginabile, non includerlo in questa sarebbe davvero ipocrita (anche se per ora è stato sostituito nel mio cuoricino dal rossetto che segue). Trovate la recensione qui.
   
- MAC Sheen Supreme So Supreme Lipstick in Candy Apple
Anche questo è stato un acquisto dell'estate di cui però mi sono innamorata alla follia. Se continuo di questo passo finisce che lo esaurisco in tempi record.
   
- Urban Decay Naked Basics
Che amavo i colori neutri e le tonalità nude lo sapevo già non sapevo che avrei potuto amare anche di più questo tonalità neutre in versione opaca. Questa palettina è diventata un must per me!
   
- Chanel Mascara Le Volume de Chanel
L'ho trovato in un numero di Elle la scorsa primavera e l'ho preso con me in vacanza e non ha deluso le mie aspettative: allunga, piega, infoltisce e rende nerissime le ciglia. Se non avessi diversi mascara accumulati tra Glossybox e acquisti correrei in profumeria a comprarmi la full size. 

Per quanto riguarda invece i prodotti beauty, ecco i miei preferiti:

- Lush Acqua di Luna
Per me è IL tonico per eccellenza, soprattutto nel periodo estivo è leggero e fresco, lo adoro. Trovate la recensione qui
   
- Splend'Or Shampoo e Balsamo al Cocco
Lo so, ho scoperto l'acqua calda!


- Piz Buin In Sun balsamo Labbra
Mio fedele e quotidiano compagno. Trovate la recensione qui.
    
- Avène Acqua Termale
Semplicemente, non c'è estate senza di lei!
  
- Clinique Take the day off
Ovviamente ho dimenticato
di fotografare la mia minitaglia! -.-"
Ottimo struccante bifasico, efficace e per niente unto come spesso accade con i bifasici, comprerò sicuramente una versione full size!

Quali sono stati i vostri preferiti della stagione?

giovedì 26 settembre 2013

Dramatag: My Top 5 Sunny Cheeks Products!

La nostra cara Drametta è tornata ad allietarci con un nuovo #dramatag!
Non sapete ancora cos'è un #dramatag?!?! 
Shame on you!!! 
I dramatag sono top 5 di prodotti relative ad argomenti sempre diversi. Potete recuperare le mie risposte ai tre precedenti qui, qui e qui.
Questo quarto nuovo #dramatag chiede invece di elencare, e qui cito Drama, “ quei prodotti per il viso che ci danno subito l'idea di estate, prodotti che preferiamo usare proprio in questa stagione”.
Proprio come la cara Drametta, io ho deciso di includere solo dei blush, perchè uso pochissimo sia gli illuminanti che i bronzer. Se per caso decideste di fare a vostra volta questo tag e per voi illuminanti e bronzer rientrano in questi prodotti liberissime di metterli!
Ecco la mia top 5:
Nel dettaglio i miei cinque preferiti sono:
   
Bourjois Cream Blush - Healthy Glow n. 02
Quest'estate l'ho usato quasi ogni giorno. I blush corallo sono, a mio avviso, quelli che gridano maggiormente estate. E' un colore che ho ampiamente sfruttato per il bel colorito che dona, anche sulla pelle abbronzata.
   
Neve Cosmetics  - London Mood 
London Mood è uno di quei blush belli sempre. Si sfuma meravigliosamente e dona un leggero colore rosato al viso. La recensione completa è in arrivo. 
  
Benefit - Coralista (nella palette TropiCoral) 
Da quando la mia migliore amica mi ha regalato questa palette lo scorso anno per il mio compleanno la uso spesso e volentieri per Coralista, un blush che dona subito un colorito sano e fresco. 
  
Sleek Blush by 3 - Lace 
E' stato uno degli acquisti più azzeccati tra quelli che feci a Londra l'anno scorso. I tre blush separati o una combinazione sono tra i miei preferiti per l'estate. 
   
MAC - Powder Blush Peaches
Peaches è uno dei pochissimi (due) blush MAC che possiedo. 
Potrei amarlo già solo per questo. 
In realtà lo uso spessissimo in estate perchè mi sveglia. Letteralmente. 
Ha un finish che mi fa sembrare sveglia anche alle 6 del mattino (dove 'sembrare' è la parola chiave). E' un color pesca leggermente aranciato, facile da sfumare e opaco. E' Sheertone per cui dona un colorito naturale e, se si vuole maggiore intensità, bisogna costruire il colore, cosa che non mi dispiace visto che rischio meno di avere l'effetto Heidi sulle guance se sono di corsa.
  
Ora, come ho già detto in diverse occasioni alla cara Drama, un #dramatag del genere fatto per chi, come me, è affetto da blushite acuta è praticamente una mazzata... leggendo le vostre risposte la mia wishlist si allungherà a dismisura! ^.^

mercoledì 25 settembre 2013

L'Occitane – Gel Doccia Verbena

Uno dei prodotti che ho portato in vacanza con me era una mini taglia di Gel Doccia Verbena de L'Occitane, trovato nella Glossybox di ottobre 2012.
Fonte
Ovviamente prima di partire ho dimenticato
di fotografare il bagnoschiuma...


Pro: profumo agrumato, delicato e piacevole.
Contro: prezzo.
Prezzo: ci sono diverse confezioni: la confezione da 500 ml costa 23,00€, quella da 250 ml costa 14,00€ mentre quella da 75 ml costa 5,00€
Voto: 7


Mi ha fatto molto piacere poter provare un prodotto de L'Occitane. E' un brand che mi incuriosisce sempre un sacco ma dopo una brutta esperienza nel negozio più vicino a casa mia sono sempre molto restia ad acquistare qualcosa.
La scortesia della commessa di turno mi ha talmente infastidita da frenarmi almeno tanto quanto mi frenano i prezzi, che trovo decisamente altini.
Il Gel Doccia Verbena però potrebbe farmi vincere ogni ritrosia e invogliarmi a varcare la soglia di un negozio L'Occitane.
Ho apprezzato in particolar modo il profumo, agrumato e davvero piacevole, per chi apprezza il genere. Produce una schiuma leggera che lascia la pelle morbida e agisce in modo delicato.
Il Gel Doccia Verbena è ideale per le pelli sensibili e lascia sulla pelle un delicato profumo di agrumi, proprio come è descritto sul sito L'Occitane
Il tasto dolente è il prezzo. Sebbene esistano diverse confezioni trovo che il prezzo sia comunque alto. Il Gel Doccia Verbena è disponibile nella confezione da 500 ml al prezzo di 23,00€, nella confezione da 250 ml al prezzo di 14,00€ e nella confezione da 75 ml per 5,00€. (Se ve lo state chiedendo la mia mini taglia era da 30ml, praticamente due docce!). A mio avviso, nonostante la qualità, è un po' tanto per un semplice bagnoschiuma.
Ciò nonostante, grazie a una delle frequenti promozioni L'Occitane, potrei approfittarne per riacquistarlo, magari l'estate prossima per le prossime ferie! ^.^

martedì 24 settembre 2013

Quando una cara amica va a New York...

Quando la primavera scorsa una delle mie più care amiche mi ha detto che quest'estate avrebbe fatto tappa a New York, città dove aveva già vissuto per qualche mese diversi anni fa (quando io non ero ancora così tanto make-up addicted) potete immaginare quale espressione possa essermi sfuggita.
Fonte
Essendo poi una delle mie amiche storiche non ho chiesto se riusciva a portarmi a casa qualcosa, gliel'ho praticamente imposto.
Se a questo si aggiunge che si sta appassionando sempre di più anche lei al mondo dei trucchi (e qui le incursioni bolognesi fatte insieme hanno aiutato) beh, davo davvero per scontato che lo shopping cosmetico, per lei e per me, fosse d'obbligo. ^.^
Per non farle perdere troppo tempo mi sono limitata a darle un budget, due mete e una lista per fornita.
Le mete erano MAC, presente anche in Italia ma a prezzi totalmente differenti, e Sephora, dove le ho commissionato alcuni prodotti non reperibili in Italia.
Vi presento quindi i nuovi arrivati da New York:
Come vedete un bottino sostanzioso.
Diciamo che il mio ban cosmetico durato quasi un mese e mezzo è stato nettamente polverizzato dal turismo cosmetico (mio o di chi per me).
Nel dettaglio, alla MAC le ho chiesto di prendermi:
  • Pro Palette Large Duo, una palette vuota doppia;
  • Pro Palette Eyeshadow Insert x 15, scomparti da inserire nella palette vuota per contenere fino a 15 ombretti;
  • Pro Longwear Lipcreme in Perpetual Flame, rossetto cremoso a lunga durata

Avrei voluto anche un blush che punto da un po', Fleur Power, ma era terminato. E' stato comunque prontamente sostituito (si, la lista prevedeva delle alternative in casi come questo. Mica sono una sprovveduta io! ^.^).
Da Sephora invece le ho chiesto di puntare diritta all'espositore Tarte Cosmetics, brand irreperibile in Italia e, per quello che ne so io, anche in Europa.
  • Gift From The Lipstick Tree Achiote Color Collection, confezione composta da un Amazonian Clay Blush in Achiote, uno dei celebri matitoni per labbra LipSurgence Lip Luster in Achiote e da un Maracoja Divine Shine Lip Gloss sempre in Achiote tutti sui toni del corallo
  • Amazonian Clay 12-Hour Blush in Exposed, un blush dal colore molto particolare e naturale di cui ho sentito un gran bene (ne ha parlato anche Clio qui).
  • Urban Decay Revolution Lipstick in Shame, un colore che prevedo di sfruttare molto questo inverno. Era il prodotto alternativo al blush, perchè sapevo che sarebbe comunque arrivato anche qui.
Sarà stata brava la mia amica, a trovarmi tutto?
Quanto mi sarebbe piaciuto poterla accompagnare per negozi e scuriosare, provare, swatchare... Per ora (ma badate bene solo per ora) resta un sogno, in attesa di un viaggio a New York tutto mio.

lunedì 23 settembre 2013

Io non ti voglio tiiiii pretendo – Too Faced

Niente, questo autunno è iniziato all'insegna degli ombretti... 
Anche questa settimana vorrei condividere con voi il prodotto che mi ha fatto canticchiare di più. 
E anche questa settimana parliamo di ombretti...
E' praticamente il prodotto che mi serve meno in assoluto, con tutti quelli che avrei da smaltire, ma non posso farci niente, quando ho visto questa nuova uscita Too Faced una musichina dal volume crescente ha iniziato a rimbalzarmi in testa e.. beh... sapete anche voi come funziona quando parte il “io non ti voglio tiiiiii pretendo”!! ^.^
La mia serenata questa settimana va alla nuova palette Too Faced, Pretty Rebel, uscita negli Stati Uniti già da diverse settimane e in arrivo qui da noi in questi giorni.
Fonte
Fonte
Mi piace molto il mix di colori, li userei praticamente tutti, ma apprezzo in particolare Girly, Totally Fetch e Badass.
Girly - Fonte
Totally Fetch - Fonte

Badass - Fonte
Poi mi sono trovata talmente bene con la palette Too Faced The Return of Sexy che, se la qualità è la stessa, non posso che essere invogliata all'acquisto.
Maledizione.

sabato 21 settembre 2013

A good book is a good friend & Movie-aholic – Shadowhunters: Città di Ossa di Cassandra Clare

Avete presente quando state girovagando per la libreria di turno e c'è una copertina che attrae sempre, inesorabilmente il vostro sguardo ma voi non vi decidete mai ad acquistare o valutare quel libro?
Ecco, questo è quello che mi è successo con la saga di Shadowhunters. Sono sempre stata attratta dalla copertina ma non mi sono mai decisa ad acquistare il primo capitolo.
La decisione di leggere definitivamente questo libro è stata determinata dall'uscita del primo film, così per curiosità perchè poi spesso i libri trasposti cinematograficamente sono una grande delusione.
Così, complici anche le imminenti vacanze, ho deciso di leggere il primo capitolo della saga di Cassandra Clare, 
Shadowhunters – Città di Ossa
"La sera in cui la quindicenne Clary e il suo migliore amico Simon decidono di andare al Pandemonium, il locale più trasgressivo di New York, sanno che passeranno una nottata particolare ma certo non fino a questo punto. I due assistono a un efferato assassinio a opera di un gruppo di ragazzi completamente tatuati e armati fino ai denti. Quella sera Clary, senza saperlo, ha visto per la prima volta gli Shadowhunters, guerrieri, invisibili ai più, che combattono per liberare la Terra dai demoni. In meno di ventiquattro ore da quell'incontro la sua vita cambia radicalmente. Sua madre scompare nel nulla, lei viene attaccata da un demone e il suo destino sembra fatalmente intrecciato a quello dei giovani guerrieri. Per Clary inizia un'affannosa ricerca, un'avventura dalle tinte dark che la costringerà a mettere in discussione la sua grande amicizia con Simon, ma che le farà conoscere l'amore." (Trama tratta da Ibs.it)

Nonostante abbia letto diversi libri del genere fantasy devo dire che Shadowhunters mi ha piacevolmente colpita per la trama e per il mondo creato. La lettura è, ovviamente, molto poco impegnativa e la trama è accantivante. In ferie, con tanto tempo a disposizione l'ho davvero divorato.
Consigliato alle amanti del genere.
Voto: ****

Tornata a casa ho così deciso di approfittarne a andare a vedere la versione cinematografica.
Sarà che avevo il libro bello fresco ma la prima cosa che ho notato sono stati i tagli fatti alla storia: non fraintendetemi, il succo rimane tutto, ma, com'era prevedibile, la trama è stata tagliuzzata qua e là per essere compressa in due ore di film.
Non mi ha sconfinferata particolarmente nemmeno la scelta del cast.
Il film è piacevole, c'è tanta azione e anche qualche battuta divertente, ma a tratti sembra quasi la parodia di se stesso.
Molto meglio il libro. 
Voto: 6

Avete già letto questa saga o potrebbe interessarvi leggerla in futuro?

venerdì 20 settembre 2013

Turismo cosmetico: haul tedesco-spagnolo

Prima di partire per le vacanze avevo iniziato una sorta di ban cosmetico: per quasi un mese e mezzo non ho acquistato né trucchi né creme&co, questo sia per smaltire un po' dei prodotti accumulati sia per risparmiare qualcosa in vista del turismo cosmetico che avrei effettuato durante le vacanze.
Devo dire che pensavo mi pesasse di più, in realtà, una volta entrata nell'ottica è stato facile rinunciare a questo o quello pensando alle cose che avevo già a casa e che volevo terminare.
Lasciato il mio breve ban cosmetico alle spalle, ho poi recuperato alla grande durante le vacanze a Berlino e Mallorca. Una volta un'amica mi disse che il turismo cosmetico non conta come effrazione al ban cosmetico... non sono ancora convintissima di questa cosa, però come regola mi piaceva assai e l'ho fatto mia! ;-) Poi all'estero la tentazione di acquistare brand non reperibili in Italia è sempre troppo forte ed è inutile combatterla, no? 
In Germania puntavo principalmente all'acquisto di prodotti Alverde e Lavera. 
Per l'ambito creme&co. questo è il mio bottino:

giovedì 19 settembre 2013

Chanel – Smalto Elixir n. 589

Sapevo che l'avrei desiderato.
Sapevo che l'avrei portato a casa prima ancora di vederlo dal vivo nei negozi, mi bastava l'immagine promozionale.
Appena l'ho swatchato in profumeria non ho avuto dubbi: MIO!
Si perchè, anche se Elixir è il colore meno particolare tra quelli proposti da Chanel per la stagione autunno/inverno 2013 è, per me, il più bello e il più portabile.



Pro: ottima coprenza anche con una sola passata, durata notevolmente migliorata
Contro: difficoltà nel reperirlo già poche settimane dopo l'arrivo della collezione in profumeria, prezzo
Prezzo: 22,50€
Voto: 9



Non c'è niente da fare, quando Chanel propone nuovi colori di smalti ormai posso starne certa: quei colori mi piaceranno. 
Ma non solo mi piaceranno, mi ossessioneranno al punto da desiderarli ardentemente. Anche per i colori più banali mi pare sempre che propongano delle sfumature e delle tonalità comunque particolari, raffinate e bellissime. Sono tarata male, lo so. 

mercoledì 18 settembre 2013

Smalti d'autunno

Dopo aver visto quali collezioni di cosmetici ci porterà l'autunno il focus oggi è sulle collezioni di smalti in uscita.
Chanel - Superstition
Fonte
Trovo davvero bellissimi sia Elixir n. 589, un punto di lampone davvero bello, che Mysterious n. 601, un verdone con tendenze marroni. Alchimie invece non mi piace proprio, sia per il finish che per il colore. Indovinare quale ho portato a casa con me non sarà difficile! ^.^  

martedì 17 settembre 2013

Cosa ci aspetta in profumeria questo autunno...

Ad ogni nuova stagione le profumerie sono invase da nuove uscite, alcune più accattivanti altre meno.
Le uscite autunnali sono quelle che, in genere, mi attraggono sempre inesorabilmente, forse anche perchè cromaticamente le sento più mie.
Quest'anno non è da meno e sono tanti i prodotti interessanti che ci aspettano, vediamo insieme una rapida carrellata.
  
Chanel - Superstition
Fonte
Fonte
Fonte
Dalla collezione Chanel mi ispira molto uno dei rossetti shine, il n. 88 Esprit. (Maledetti loro che attraggono sempre il mio sguardo). Per non parlare dei blush! Solo a guardarli mi aumenta la salivazione... e non mi dispiacerebbe swatcharne uno o due (Révélation n. 63 e Affinité n. 65, gli ultimi due in basso, per dirne due a caso...), quando sarò psicologicamente pronta.

lunedì 16 settembre 2013

Io non ti voglio tiiiii pretendo – Sleek MakeUP

Non si fa nemmeno in tempo a tornare alla solita routine che le case cosmetiche sconvolgono i progetti di acquisti con nuove uscite.
Una palette in uscita nei prossimi giorni, che mi fa canticchiare più di tante altre cose viste di recente, è quella della nuova collezione Sleek Make UP.
La collezione si chiama Vintage Romance:
Fonte
E la palette in questione è questa:
Io, che adoro sia i viola che i bronzo/oro non potevo che strabuzzare gli occhi e iniziare a canticchiare di fronte a cotanta meraviglia, soprattutto considerato che il prezzo della palette è di 9,90€.
L'unico difetto per me è non avere una Sephora vicina a casa. Se non ci fosse questo piccolo inconveniente ammetto che andrei a canticchiare allegramente alla suddetta Sephora nell'attesa dell'arrivo di questa palette.

sabato 14 settembre 2013

Movie-aholic – World War Z, Wolverine L'immortale e Monsters University.

La stagione estiva del cinema è stata caratterizzata da un sacco di uscite interessanti. Tra le ferie, il trasloco e agosto me ne sono perse parecchie però! 
Ecco quello che ho visto di recente:
World War Z
Fonte
Colgo sempre il lato comico di certi film, e così è stato anche stavolta.
E non sono stata l'unica! Ma andiamo con ordine.
Di solito non vi racconto la trama del film ma stavolta farò un'accezione visto che la prima volta che vidi il trailer non ci capii niente! ^.^
Il buon Brad Pitt, ex dipendente delle Nazioni Unite che ha abbandonato il lavoro per trascorrere più tempo con la sua famiglia, si trova ad affrontare il diffondersi di un virus che colpisce gli uomini e li trasforma in zombie (si, avete letto bene, zombie). Per difendere la sua famiglia intraprende un viaggio in giro per il mondo alla ricerca di indizi che rendano possibile lo sviluppo di un vaccino.
Un film dove l'azione prende e trattiene fin dalla prima scena. Nella secondo parte però gli zombie più che inquietanti diventano... divertenti, una rappresentazione che ha quasi della caricatura. In certe scene rideva praticamente tutta la sala. A questo di aggiunge un finale quasi non finale, che tira molto via.
Voto: 6
Wolverine – L'immortale
Fonte
Al caro Hugh non posso dire di no.
Tra l'altro il suo nuovo Wolverine è uscito nelle sale proprio nel weekend più bollente dell'estate, ergo a Hugh E a un po' di aria condizionata non si poteva proprio dire di no.
Questa volta la storia narrata ha luogo in Giappone. I collegamenti con le pellicole precedenti ci sono tutti, ma solo al cinema mi sono resa conto che avrei fatto bene a rivedermeli perchè mi sono persa qualche pezzo. Poi prontamente recuperato nel post-film grazie al mio amico super appassionato di X-Men.
Per gli amanti del genere un film scorrevole anche se non piacevole come i capitoli precedenti di questa saga.
Voto: 7
Monsters University
Fonte
Adoro, letteralmente, adoro Monsters&co. Lo considero forse il cartone meglio riuscito alla Disney tra tutti questi "moderni", quelli proposti negli ultimi anni. Nonostante l'età non potevo non vedere questo prequel, anche perchè in fondo, si sa, quella che conta è l'età che ci si sente, non quella anagrafica. ^.^
L'ho trovato carino e divertente, illuminante anche su alcuni rapporti e situazione che erano presenti in Monsters&co. Indirizzato non solo ai bambini ma anche a un pubblico più adulto, che magari era bambino 12 anni fa quando uscì il primo cartone dedicato a Sully e Mike.
Manca però di quella morale che rende memorabile Monsters&co. Insomma, il primo non lo batte.
Voto: 7 e mezzo

E voi avete visto qualcosa di carino al cinema?
Io spero di riprendere presto con il mio ritmo da uscite cinematografiche! ^.^

venerdì 13 settembre 2013

DramaTag: My Top 5 Creamshadows!

Mentre latitavo dal web ho visto che la cara Drametta ha pubblicato un nuovo #dramatag, potevo mai perdermelo?!
Anche se con infinito ritardo ecco quali sono i miei 5 ombretti in crema preferiti.
Premetto che adoro gli ombretti in crema. 
Pur avendo la palpebra oleosa dopo aver scoperto l'esistenza dei primer occhi (Urban Decay non ti ringrazierò mai abbastanza per il tuo Primer Potion) ho letteralmente scatenato questa mia passione.
Li trovo perfetti per un trucco veloce e sono quindi miei grandi alleati per il trucco pre-ufficio, quando ho ancora un occhio aperto e uno chiuso. 
I cinque ombretti che vi propongo sono quegli ombretti in crema che spesso indosso anche da soli, che, come dice Drama, “fanno un look anche senza molto altro”.
Ecco la mia top 5:
  
Chanel Illusion D'ombre - Epatant n. 84
Lo amo. Non c'è niente da fare.
Lo uso prevalente per i miei look sera, e devo dire che basta solo lui con tanto mascara e il look è fatto. Trovate la recensione completa qui.
  
Armani Eyes To Kill - Purpura n. 03
Quando uscì qualche anno fa lo cercai per mare e monti, la particolarità di questo ombretto, oltre alla consistenza è il colore, un mix di oro e viola che trovo bellissimo sia da solo che usato con altri colori. Trovate la recensione completa qui.
  
Maybelline Color Tattoo 24hr – Permanent Taupe
Io adoro questo genere di colore! Lo sto davvero consumando. E' uno dei miei prodotti preferiti per il look a creazione rapida da ufficio, lo trovo elegante e facile da gestire. Il suo essere opaco in un mare di prodotti shimmer poi me lo fa piacere anche di più. Trovate la recensione completa qui.
  
Kiko Long Lasting Stick Eyeshadow - Marrone Rosato n. 05

Lo utilizzo talmente spesso che sto per terminarlo, trovo che sia un bellissimo punto di marrone, abbinabile quasi ad ogni look. Non so perchè ma non gli ho ancora dedicato una recensione, che ingrata che sono!  
  
Maybelline Color Tattoo 24hr - Pomegranate Punk
Quando ho scoperto questo colore mi si è aperto un mondo: lo trovo un colore davvero bello, anche in questo caso perfetto con diversi look e perfetto anche per il giorno. Lo utilizzo prevalentemente nel periodo autunno/inverno.

Avendo molti ombretti in crema devo dire che stavolta non è stato così semplice sceglierne solo cinque. Visto che quando la maggior parte di voi ha pubblicato la risposta al #dramatag io ero latitante corro a leggere le vostre proposte, tanto per allungare un po' la mia wishlist! ^.^
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...