Lettori fissi

venerdì 14 novembre 2014

P2 – Soft Nail Polish Remover

Già da un po' di tempo ero parecchio incuriosita dalle confezioni di acetone per unghie dotate di dosatore. Avevo visto in giro quello della Cien, letto diverse recensioni, anche se non avevo mai avuto l'occasione di acquistarlo. Lo scorso anno in Germania, durante un'incursione in un DM – ok, una delle tante, ho visto il Soft Nail Polish Remover P2, non ho resistito e l'ho agguantato al volo.


Pro: prezzo contenuto,leggera profumazione, privo di acetone.
Contro: non reperibile in Italia, dosatore da migliorare, solvente poco efficace.
Prezzo: circo 2,00€ per 150 ml.
Voto: 5


Purtroppo, come avreter intuito dal voto, la mia esperienza non è stata all'altezza delle aspettative.
Sono stata indecisa se parlarvi del Soft Nail Polish Remover P2 per parecchio tempo, in fin dei conti qui in Italia i prodotti P2 non sono in vendita, che io sappia sono reperibili nel circuito dei negozi DM in Germania e pochi altri paesi europei selezionati.
Se ho deciso di scrivere questa recensione è stato solo perchè quando io vado all'estero e mi butto nel turismo comsetico, prima cerco sempre di documentarmi sui prodotti, per
evitare eventuali cantonate.
Anche se il Soft Nail Polish Remover P2 costa poco, circa 2,00€ per 150 ml di prodotto, io vi sconsiglio di acquistarlo.
Mi ha deluso parecchio: prima di tutto perchè la confezione con dosatore non fa bene il suo dovere, l'acetone fatica a fuoriuscire, ne esce una minima quantità che si concentra solo su un angolo del batuffolo di cotone e ogni volta il danno era assicurato.
Inoltre, ho trovato il solvente poco efficace: spesso dovevo insistere anche nella rimozione di semplici smalti cremosi, senza glitter o diavolerie di sorta. Non credo dipenda solo dal fatto che è privo di acetone, cosa che reputo positiva, ne ho provati altri del genere con risultati meno deludenti. 
E questo è un difetto anche peggiore del dosatore, a mio avviso.
La mia intenzione iniziale era quella di tenere la confezione, una volta ultimato il prodotto, per poi sfruttarla con altri solventi (quelli Essence per esempio, che non mi dispiacciono affatto). Ne sono rimasta talmente tanto delusa che non solo non ve lo consiglio e non lo ricomprerei, ma non terrò nemmeno la confezione per sfruttarla con altri solventi, troppo scomoda e inefficace a mio avviso.
Mi rimane la voglia di provare la versione Cien, se mai mi capiterà la proverò, per pura curiosità, sperando che il risultato non sia altrettanto disastroso!
Evidentemente, non tutti gli acquisti fatti durante il turismo cosmetico vengono col buco!  

12 commenti:

  1. direi che un prodotto peggio di così non poteva capitare...

    RispondiElimina
  2. Mal, male, male...non so, questa tipologia di leva smalto non mi fa impazzire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me sembrava una genialata la confezione fatta così... ma no, se non è fatta bene, non è affatto una genialata!

      Elimina
  3. Peccato Spendina, perché l'idea del packaging non sembra male! Magari quello di Cien è migliore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo fatina! Lo proverò sicuramente in futuro!

      Elimina
  4. Peccato...facci sapere se proverai il Cien!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo proverò sicuramente, tempo di terminare quello che ho già a casa!

      Elimina
  5. io quello cien l'ho provato e devo dirti che mi è piaciuto,il prodotto fuoriesce sul batuffolo di cotone su tutta la zona di plastica (non so se hai capito) nel senso non è concentrata solo su un piccolo punto e rimuove bene lo smalto..

    mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo, sisi capito perfettamente! Lo proverò sicuramente in futuro, appena ho finito quello che ho già in casa, è un prodotto che mi incuriosisce da una vita!

      Elimina
  6. Ha lo stesso dosatore dell'acqua micellare sephora: ogni volta che la uso strucco anche lo specchio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buono a sapersi, così evito anche quella! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...