Lettori fissi

venerdì 28 febbraio 2014

I riesumati! 02/14

Sbarca su questi schermi una nuova rubrica mensile!
L'idea è nata un giorno mentre stavo giocando con i trucchi sistemando i miei trucchi. Sistema, sistema sono saltati fuori un sacco di alcuni prodotti che a momenti non ricordavo nemmeno più di avere.... o.O
Lo so, sono una personcina pessima, che compra poi nasconde le cose e non le usa più. 
Ho deciso quindi che nel corso del mese avrei ri-sfruttato alcuni prodotti che avevo accantonato da un po': i riesumati!!!! 
La rubrica avrà una cadenza mensile e vi racconterò quali sono i prodotti che ho riesumato: a volte sarà piacevole riutilizzare prodotti che ho amato e che avevo accantonato, altre volte lo sarà un po' meno - e probabilmente mi ricorderò del perchè alcune cose erano state accantonate XD.
E' anche un modo come un altro per spingermi a riutilizzare alcuni prodotti che sarebbero da smaltire - *ciao consumo consapevole!*.
I riesumati di febbraio, alias le riscoperte del mese sono state:
Osannato appena acquistato poi dimenticato nella scatola degli smalti è un punto di verde/azzurro davvero bello e particolare. Riscoperta più che piacevole!


giovedì 27 febbraio 2014

Tag - Vorrei...ma non posso!

Tempo di TAG! Oggi vi propongo il mio “Vorrei... ma non posso!”, un tag molto carino che circola da qualche settimana, io sono stata taggata da Marilena di LaMaryMakeUp, da Chiara di The World of Claire e dalla dolce Miki di Miki in the pink land e rispondo molto volentieri.
Fonte
Le regole del tag:
  • Linkare Makeuppleasure, la creatrice di questo tag.
  • Rispondere alle dieci domande che seguono.
  • Taggare altre dieci blogger.




Un cosmetico per la skincare
Fonte
Ammetto che questa è la categoria che mi ha messo più in difficoltà... Non mi dispiacerebbe provare la maschera Supermud Glamglow, un trattamento purificante studiato per prevenire l'aspetto della pelle grassa. 


mercoledì 26 febbraio 2014

La Saponaria – Shampoo biologico ai semi di lino, girasole e arancio dolce

Parto immediatamente col dirvi, senza tanti giri di parole, che sono innamorata.
Lo Shampoo biologico ai semi di lino, girasole & arancio dolce de La Saponaria mi ha rapito il cuore.
Ho trovato una mini taglia da 30 ml in una Glossybox ormai diversi mesi fa. L'ho lasciata a prendere un po' di polvere mentre cercavo di trovare il coraggio per utilizzarlo: sono sempre molto titubante quando si tratta di cambiare shampoo e lo sono, ahimè, ancora di più, se si tratta di provare uno shampoo naturale che fa magari meglio ai capelli ma che può, nell'immediato, dare effetti estetici poco gradevoli – leggi “capelli che sembrano sporchi anche se sei appena uscita dalla doccia”.
Ecco, non poteva andare in modo più differente da quello che mi aspettavo... 

Pro: ottimo inci, prezzo proporzionato alla qualità del prodotto, ingredienti locali e biologici, lascia i capelli puliti a lungo e morbidissimi, gradevole profumazione, schiumoso il giusto.
Contro: necessità di comprarlo on-line.
Prezzo: 8,00€ per la confezione da 200 ml
Voto: 9 e mezzo


Lo Shampoo biologico ai semi di lino, girasole & arancio dolce è riuscito ad abbattere ogni mio preguidizio.
E' uno shampoo formulato con ingredienti biologici, equosolidali e locali, particolmente indicato per capelli  secchi e trattati, per chi ha capelli sottili e sfibrati, ma anche per chi vuole uno shampoo adatto all'uso quotidiano. 
E' infatti indicato per rinforzare e proteggere i capelli, donando vitalità e lucentezza. 
Citando la descrizione riportata sul sito La Saponaria
   
"Non contiene SLES, OMG, PEG o Parabeni, ma solo ingredienti naturali, estratti vegetali e tensioattivi derivati da zucchero e frutta. La formula è ricca di sostanze nutrienti funzionali come i semi di lino, le proteine vegetali, gli estratti di moringa e girasole ed è aromatizzato con puro olio essenziale di arancio dolce e geranio."


martedì 25 febbraio 2014

BeYu – Brow Lift - Brightening Effect for Eyes

Ho scoperto il brand BeYu qualche anno fa grazie a Profumissima. BeYu è un brand tedesco di make-up, venduto in Italia in esclusiva nelle profumerie Douglas. Ovviamente io non ne ho nemmeno una vicina a casa provvista dell'espositore BeYu, ma mi è capitato di trovarlo qua e là durante qualche giretto.
Ho acquistato la matita Brow Lift Brightening Effect for Eyes molto prima che scoppiasse la moda delle matite illuminanti di questo genere (e suvvia, per una volta lasciatemi vantare di non essermi fatta inglobare dalla moda di turno! :D), tre o quattro anni fa. 
Poi ovviamente me la sono completamente dimenticata. -.-”
Durante una serata da Sephora, subito dopo essere stata truccata di tutto punto da Flora della Benefit mi è scoppiata la fissa per la matita High Brow della Benefit. 
Per fortuna prima di fare un acquisto avventato ci ho dormito su e proprio mentre stavo per addormentarmi... illuminazione! 
Mi sono ricordata che avevo qualcosa di simile della BeYu, la matita Brow Lift Brightening Effect for Eyes, appunto.
Dopo tutte queste peripezie facciamo partire la recensione va... ^.^

Pro: facile da applicare e da sfumare, illumina lo sguardo, buon rapporto qualità/prezzo.
Contro: BeYu non è disponibile in tutte le profumerie Douglas. Potete però trovarlo online, sul sito delle profumerie Douglas.
Prezzo: non ricordo assolutamente quanto la pagai, da una ricerca on-line posso dirvi che il prezzo si aggira sui 9,00/10,00€
Voto: 8

La matita Brow Lift Brightening Effect for Eyes è una matita per l'arcata sopracciliare, indicata per essere applicata con facilità e rapidità, apre letteralmente lo sguardo. E nel mio caso ha il miracoloso effetto di farmi sembrare sveglia anche quando non lo sono! ^.^ 

lunedì 24 febbraio 2014

Io non ti voglio tiiiiii pretendo – Marc Jacobs

In vista dell'arrivo dei prodotti make-up del buon Marc Jacobs, nei prossimi mesi, io mi sono messa avanti con il lavoro e ho iniziato a cercare on-line qualche recensione di prodotti interessanti.
Tra tutti quelli che ho visto fin'ora spicca una palette, la Style Eye-Con No. 7 di Marc Jacobs.
Ogni volta che la vedo ormai mi parte in automatico un bel “io non ti voglio tiiiiii pretendo” in sottofondo!
Fonte


sabato 22 febbraio 2014

Movie-aholic – Aspettando gli Oscar...

In onore degli imminenti Oscar del cinema, oggi vi propongo una rubrica cinematografica diversa dal solito. Preparatevi perché sarà un post lungo, quest'anno sono riuscita a vedere molti dei film in lizza per i premi principali - ma come sono fiera di me! Dovete sapere infatti che, in occasione degli Oscar, mi piace arrivare preparata e farmi una mia idea dei possibili vincitori. Per questo motivo, negli ultimi due mesi, ho visto diverse pellicole tra quelle candidate a premi vari ed eventuali, oggi vi racconto cosa penso di ognuna di loro e concludo con una carrellata dei miei personali vincitori! :-)
Le pellicole candidate che ho visto sono:
I segreti di Osage County
Fonte
Trasposizione cinematografica di una famosa opera teatrale di Tracy Letts, racconta di una famiglia riunita da un lutto. La riunione non sarà certo piacevole: ognuno ha i suoi segreti, che spesso segreti non sono. L'Oklahoma, luogo in cui la pellicola è ambientata, diventa protagonista insieme ai diversi attori, con la sua aridità rappresenta i difficili rapporti umani che intercorrono tra i protagonisti.
Violet, la protagonista, è una donna dalla personalità particolare e volubile, nella frazione di un secondo può passare da dolce e gentile a violenta e cattiva. Solo un'attrice del calibro di Meryl Streep poteva riuscire a interpretare egregiamente una personalità così difficile.
Delle sue figlie quella che, suo malgrado, le somiglia maggiormente è Barbara, interpretata da una bravissima Julia Roberts. 
Da Oscar la scena del pranzo familiare che mette in tavola le dinamiche interne alla famiglia. 
Voto: 8 al film, 10 a Meryl Streep e al cast in generale.

venerdì 21 febbraio 2014

Haul di tutto un po'!

Non spaventatevi.
Vi posto questo super mega haul misto che risale agli ultimi due mesi circa.
E' un mix di cosette varie, cosmetiche e non, che ho acquistato qui e là, a volte on-line a volte durante qualche giro per negozi.
Chi mi segue su facebook forse aveva già visto la foto: qualche settimana fa ho acquistato un paio di cosette presso La Bioprofumeria di Bologna.
Sono la ormai arci nota BB Cream Perfecteur de teint So'Bio Etic - versione leggera - e un tonico della stessa marca, Hydra Aloe Vera Eau tonique hydratante.
Sinceramente di So'Bio Etic avrei voluto provare tutto, ho scelto il tonico solo perchè è uno dei prodotti che preferisco... Sono stata quindi estremamente felice di sapere che è arrivata anche da Make Up a Sassuolo, molto più vicino alla sottoscritta rispetto a Bologna. Ottimo! ^.^

giovedì 20 febbraio 2014

Rimmel – Apocalips in Eclipse

Già da diverso tempo avrei provato volentieri uno dei rossetti liquidi effetto lacca Apocalips di Rimmel. I colori usciti fin'ora non mi convincevano però pienamente e  finivo  sempre per fare la gioia delle commesse: swatchare, provare e riswatchare... senza mai decidermi a comprarne nemmeno uno.
Quando ho visto la collezione che Rimmel ha proposto per il Natale 2013, Out of This World, ho capito che forse, forse avevo trovato l'Apocalips giusto per me.
Mi sono innamorata di Eclipse (il rossetto eh, anche se a nominare Eclipse il pensiero va ad altro, vero Miki?) fin dal primo sguardo e dal primo swatch (nessuna commessa scocciata stavolta, provato e comprato!).

Pro: lunga tenuta, buon rapporto qualità/prezzo, non seccano le labbra, colori pigmentati e intensi, non appiccica.
Contro: gamma di colori proposta ancora limitata, applicatore migliorabile.
Prezzo: 10,90€ ma spesso si trovano in promozione, io l'ho pagato 8,90€
Voto: 9


Per chi ancora non lo sapesse gli Apocalips di Rimmel sono rossetti liquidi a lunga tenuta, dalla texture cremosa usciti in Italia per la prima volta circa un annetto fa. La collezione permanente, composta inizialmente da 8 colori, si arricchise ogni tanto di qualche colore uscito in edizione limitata.

mercoledì 19 febbraio 2014

Un profumatissimo test in corso: Nuxe!

San Valentino quest'anno è stato una sorpresa continua.
Oltre ai fiori e alla cenetta fuori con il mio ragazzo, oltre al suo regalo e alla bella atmosfera della serata, ho ricevuto un altro regalino...
Ma noooo, cosa avete capito! Nessuna amante e nessuno spasimante segreto!!!
Ma un profumatisimo regalo da parte di Nuxe!
Il mio San Valentino è stato deliziato dall'incantevole profumo di Prodigieux le parfum, che mi ha già conquistata, e da Mon Kit Beauté, un mini set di prodotti per il viso.
All'interno del Mon Kit Beauté una minitaglia di Créme Prodigieuse, crema idratante e defaticante per pelli normali e miste, e una di Nuxellence Jeunesse, fluido anti-età di giovinezza e luminosità. 
Come avrete potuto capire il test sul profumo è già iniziato - vi anticipo che è qualcosa di meraviglioso!!! *.* - e presto mi metterò all'opera anche con il resto.
Nel frattempo, grazie Nuxe per aver reso il mio San Valentino ancora più speciale e, soprattutto, profumatissimo!!
  
**** I prodotti di cui sopra mi sono stati inviati a scopo valutativo dall'azienda. Questo non  influenzerà ne modificherà in alcun modo la mia opinione sui prodotti provati, che rimarrà, come sempre, sincera. ****

O'Right – Purple Rose Shampoo

Non avrei mai conosciuto questo prodotto se non lo avessi trovato in una delle mie ultime Glossybox, ricevuta ormai più di un anno fa. E' rimasto nella scatola dei miei prodotti da usare per tanto tempo, perchè ho dato precedenza ad altri prodotti da provare o da ultimare.
L'ho usato nei mesi scorsi e lo avete visto nei finiti di Dicembre.
Oggi vi racconto la mia esperienza.


Pro: adatto per capelli secchi, lascia i capelli morbidi e puliti anche a me che li ho tendenzialmente grassi, non appesantisce.
Contro: difficilmente reperibile in Italia, non economico, inci. 
Prezzo: 19,90€ per la confezione da 400 ml
Voto: 6


I prodotti Purple Rose della O'Right sono indicati per capelli secchi, disidratati e danneggiati. Perché Glossybox continuasse a spedirmi prodotti del genere rimane per me un mistero, visto che mi ritrovo con una cute grassa, che si sporca facilmente.
Nonostante questo mi sono trovata abbastanza bene nell'usare lo Shampoo O'Right Purple Rose. Dopo lo shampoo i miei capelli risultavano comunque morbidi, puliti e non appesantiti – che è sempre il mio timore maggiore.
Già sono costretta a lavarli molto di frequente, utilizzare un prodotto sbagliato vuol dire ritrovarsi con i capelli che sembrano sporchi anche se appena lavati, ma con lo Shampoo Purple Rose non ho mai avuto questo tipo di problema. 
Il brand O'Right si presenta come un brand eco-friendly in tutti gli aspetti, dalla confezione, al packaging agli ingredienti. 

martedì 18 febbraio 2014

Revlon by Marchesa – 3D Jewel Apliqués in Royal Burgundy

Avevo canticchiato per questa collezione limitata Revlon già prima che arrivasse in Italia, desiderosa di provare questo adesivi per unghie così particolari e stravaganti.
Quando li ho trovati, in un Acqua&Sapone vicino a casa poco prima del periodo festivo, avevo la scusa perfetta per arraffarne uno da indossare durante le feste.
Tra tutte le fantasie proposte dalla collaborazione Revlon e Marchesa ho scelto Royal Burgundy.


Pro: fantasie originali, rimozione facile e veloce, non rovinano le unghie e non è necessario l'acetone.
Contro: durata irrisoria.
Prezzo: 7,90€
Voto: 4

Quale sera migliore se non capodanno per sfoggiare i miei nuovi stickers per unghie 3D Jewel Apliqués di Revlon by Marchesa in tutta la loro pacchianità particolarità? Così il pomeriggio del 31 dicembre mi sono armata di limetta e pazienza e ho deciso di applicare gli stickers sulle unghie.
Tra le sei fantasia disponibili io ho scelto Royal Burgundy, una fantasia a disegni oro su una base borgogna. 

lunedì 17 febbraio 2014

Io non ti voglio tiiiiiiii pretendo – Hourglass

Se bazzicate da queste parti da un po' avrete, credo, imparato un paio di cosette sul mio conto:

  • non sono affetta da blushite acuta
  • non sono una personcina influenzabile.

Ecco, in realtà.... l'esatto contrario! :D
Dunque, potevo mai non canticchiare quando Hourglass, un brand di cui non ho mai provato nulla ma di cui ho letto meraviglie, decide di lanciare una nuova linea permanente di blush?!
Domanda dalla risposta più che ovvia!
Oggi dunque canticchiamo per i nuovi Ambient Lighting Blush di Hourglass:
Fonte
Fonte

sabato 15 febbraio 2014

A good book is a good friend - “Se fosse per sempre” di Tara Hudson

Desideravo leggere questo romanzo fantasy da diverso tempo, attratta un po' dal titolo, un po' dalla trama e un po' dalla copertina.
L'ho acquistato non molto tempo fa e ho iniziato a leggerlo carica di aspettative...
Fonte
'Chissà da quanti anni Amelia si aggira sull'argine del fiume, invisibile al mondo e sospesa in un eterno presente. Quand'è morta - proprio in quel fiume di anni ne aveva solo diciotto e, da allora, una specie di nebbia ha inghiottito ogni suo ricordo, dal volto della madre alle risate degli amici, dal profumo delle rose al sapore delle albicocche, condannandola a una cupa solitudine. Finché, un giorno, avviene una cosa incredibile: nelle stesse acque scure che hanno segnato il destino di Amelia, un ragazzo rischia di annegare. E lei riesce ad aiutarlo, a salvarlo, a farlo vivere. Perché quel ragazzo - unico al mondo? - può vedere Amelia, può sentire la sua voce, può accarezzare il suo viso. In quell'istante, lei capisce di non essere più sola, di aver trovato qualcuno pronto ad affrontare qualsiasi sfida, per lei. Ma, soprattutto, di aver trovato qualcuno in grado di far palpitare il suo cuore, quel cuore che ormai aveva cessato di battere. Se fosse per sempre, sarebbe un amore perfetto. Se fosse per sempre...' (Trama tratta dal sito La Feltrinelli).

Purtroppo però qualcosa è andato storto.
La trama, la scrittura o forse un mix delle due cose non mi hanno coinvolta a sufficienza.
Ho faticato ad essere catturata dalla storia che mi è sembrata troppo veloce in alcuni punti e troppo lenta in altri.
So che dovrebbe essere una trilogia ma non credo che leggerò i romanzi successivi...
Tanta attesa per niente, peccato!
Voto: *

venerdì 14 febbraio 2014

Tentativo di nail art #2 – special edition Valentine's Day

Dopo le mirabolanti avventure del primo episodio vi presento oggi il mio miserissimo tentativo di nail art #2.
Come premessa vale quella del primo post, definire questi pocci “nail art” è un eufemismo ma suvvia concedetemi questa licenza poetica e lasciatemi nel mio brodo a delirare.
Oggi, puntata a tema: ho infatti realizzato questo poccio progetto ispirandomi alla festa di San Valentino!
In particolare l'ispirazione vera e propria viene da questa foto
No, non illudetevi, non è questa la nail art che ho realizzato!!
Fonte
che ho incontrato per caso saltellando tra una pagina web e l'altra.
Visto che, per le mie capacità, la succitata nail art poteva risultare difficile l'ho ulteriormente semplificata.
Come? 
Cosa dite?
Non credete che fosse possibile semplificare una cosa già così semplice?
La vostra Spendina non vi delude e vi garantisce che ce l'ha fatta: ha semplificato la semplicità!

giovedì 13 febbraio 2014

Dramatag – My Top 5 'Gone Too Soon' Products

Continua la mia corsa al recupero dei #dramatag.
Quello di oggi viene da un'idea di Giada di The Beauty Recensionist, proposta sempre per il contest indetto da S. di Drama&Makeup.
Oggi parliamo dei - cito testualmente - "prodotti terminati in tempo record- perchè a terminare i prodotti non tutte siam buone, e anche quelle che si impegnano, se il prodotto in questione è una sòla è dura terminarlo in una settimana (parlando di fullsize, chiaramente). Allora sarebbe bello nominare quei prodotti che sono finiti in tempo record perchè li abbiamo amati così tanto da non riuscire a fermarci nell'utilizzarli."
Quando ho letto per la prima volta questo tag sul blog della bella Drametta ho pensato che nella mia risposta non sarei riuscita ad includere nessun prodotto di make-up.
I prodotti di make-up si sa, anche, nel migliore dei casi, quando li si utilizza tutti i giorni sono comunque lunghi da terminare. Poi però ho iniziato a meditarci per bene e qualcosa è saltato fuori.
Essendo tutti prodotti che ho terminato e, purtroppo, al momento non ancora riacquistato vi sorbite questa sorta di collage.

mercoledì 12 febbraio 2014

Alverde – Salviette Struccanti alla Rosa Selvatica

Proprio la scorsa estate, in occasione del mio viaggetto a Berlino, avevo acquistato come souvenir una confezione di Salviette Struccanti alla Rosa Selvatica Alverde.
Era un prodotto Alverde che non avevo ancora mai provato, nonostante le diverse tappe, in questi ultimi anni, in Paesi Alverde-dotati.

Pro: prezzo, inci.
Contro: in Italia sono difficilmente reperibili, occasionale bruciore agli occhi.
Prezzo: 1,95€ per 25 salviette
Voto: 5 e mezzo


Sebbene ormai abbia le mie salviette struccanti del cuore (*Ciao Salviette Viviverde Coop!*) di tanto in tanto mi piace provare qualche prodotto di questo genere nuovo.
Durante la mia vacanza berlinese mi sono dunque fatta tentare dalle Salviette Struccanti alla Rosa Selvatica di Alverde, complice sia la presenza di questo brand altrimenti non reperibile in Italia, sia le mie passate esperienze positive con quasi tutti i prodotti che ho provato di Alverde.
Le Salviette Struccanti alla Rosa Selvatica di Alverde sono particolarmente indicate per chi ha la pelle secca, utili per rimuovere trucco e impurità delicatamente. Contengono estratto di rosa selvatica, dalle proprietà idratanti, e olio di nocciolo di albicocca che nutre la pelle durante la pulizia. Ogni salvietta è realizzata in cotone al 100%.


martedì 11 febbraio 2014

The Balm – Palette shadyLady Vol. 1


Da quanto The Balm è approdato in Italia ogni volta che capito vicino all'unico espositore che c'è nel raggio di 50 km da casa mia è una tortura... tutte quelle colorate confezioni un po' retrò mi fanno palpitare il cuore anche prima di vedere cosa contengono.
Il primo prodotto da cui mi sono fatta tentare è una delle bellissime palette shadyLady Vol. 1. A dirla tutta, inizialmente volevo acquistare un ombretto singolo poi però la differenza di prezzo (circa 11/12€ dell'ombretto singolo contro i 26,50€ della palette) mi ha fatto propendere per la palette visto anche che il colore che desideravo maggiormente, Curvy Cami, era presente all'interno della palette.

Pro: colori scriventi e ben sfumabili, modulabili per look sia da giorno che da sera, bella combinazione di colori, ottimo rapporto qualità/prezzo.
Contro: The Balm è un'esclusiva La Gardenia, ma non è presente in tutti i punti vendita. Potete trovare l'elenco completo qui.
Prezzo: 26,50€ se non erro. 
Voto: 8 e mezzo

Partiamo dalla confezione: la palette shadyLady Vol. 1 è contenuta in una bella custodia di cartone maculata, da cui è facilmente sfilabile. La palette ha poi lo stesso motivo riportato davanti.



lunedì 10 febbraio 2014

Io non ti voglio tiiiii pretendo – Stila

Ci sono prodotti che, visti così, in immagine promozionale, non suscitano nessuna emozione. Visti però swatchati o usati in qualche trucco – ciao Clio, sto parlando di te – causano una chiusura improvvisa della vena “shopping compulsivo” e, in contemporanea, si sente partire in sottofondo un arcinota musichina...
Oggi canticchio per i Magnificent Metals Foil Finish Eyeshadow Stila:
Fonte
Mancano alcuni dei colori proposti...
 Fonte
Sono ombretti in crema, dalla texture 'cream to powder' che creano un finish metallico multidimensionale. I molteplici riflessi contenuti in questi ombretti permettono di creare davvero trucchi singolari e luminosissimi. 

sabato 8 febbraio 2014

Movie Make-up & Style – American Hustle

Ecco svelata l'altra sorpresa cinematografica del 2014!
(Se vi siete persi la prima potete recuperarla qui). 
Da questo post, spero con regolarità mensile o giù di lì, sceglierò un film tra quelli usciti e vi racconterò cosa mi ha colpito a livello di stile: make-up, capelli, vestiti, ambientazione che mi hanno incuriosita.
A volte, come nel caso del film di oggi, sarò un tuffo nel passato, altre volte invece saranno pellicole “contemporanee”.
Ma partiamo a parlare di American Hustle:
Fonte
Per chi di voi non lo avesse ancora visto questo è il trailer:
Io l'ho visto a inizio gennaio e mi è piaciuto molto, potete leggere la mia recensione nella prima puntata di "2 blogger al cinema". 
Parliamo ora dello stile e del make-up del film, ambiantato negli anni'70 che, a quanto pare, stanno tornado di gran moda. (Non lo dico io eh, l'ho letto in riviste come Allure o NYTimes).
I capelli sono spesso e volentieri... i veri protagonisti del film! Fin dalla scena iniziale quando un irriconoscibile Christian Bale si sistema minuziosamente il riporto davanti allo specchio. Per il resto il bigodino è l'accessorio must have, indispensabile per produrre le pettinature ricce e leonine di Amy Adams, o le morbide onde stile Charlie's Angels o, infine, i voluminosi e morbidi raccolti di Jennifer Lawrence. 
Bigodini e lacca come se non ci fosse un domani!
Fonte


venerdì 7 febbraio 2014

Serial Addicted – Le streghe dell'East End

Mi sono appassionata a questo "Le streghe dell'East End" fin dalla prima puntata.
Fonte
Fonte
Se vi piace il genere “Streghe” concedegli una chance, c'è tutto quello che serve: magia, ironia, mistero, amore, intrighi.
Ho letto che la prima stagione è composta da soli 10 episodi, peccato visto quanto mi sta piacendo avrei preferito una serie più corposa. 
Sarà comunque un piacere guardarli tutti.
Qualche piccola chicca:
- il telefilm è tratto da una serie di libri scritti da Melissa de la Cruz;
- una delle protagoniste femminili, Freya Beauchamps è interpretata da Jenna Dewan - ve la ricordate? E' stata la protagonista di Step Up, non che moglie di Channing Tatum.
- in questa prima serie ci sarà un piccolo cameo di Freddie Prinze Jr. per la serie chi non muore si rivede... 

Mavala – Base Trattante Mavala 002

Scrivere la recensione di uno smalto trasparente non è mai facile ma la Mavala 002 Base Trattante a doppia azione mi ha aiutato molto in questi mesi e mi sembra doveroso parlarvene.

Pro: efficace, rinforza le unghie, dura a lungo, rapido nell'asciugarsi.
Contro: nessuno.
Prezzo: circa 11,00€
Voto: 7 e mezzo

La Base Trattante a doppia azione Mavala 002, è una base per unghie studiata per ottenere una doppia azione: da un lato previene l'ingiallimento delle unghie isolandole dai pigmenti presenti negli smalti, dall'altro permette una perfetta aderenza dello smalto, prolungandone la durata.
Nonostante non avessi particolari problemi di ingiallimento delle unghie ho provato molto volentieri questo smalto: in fin dei conti capita a tutte di utilizzare, più o meno di frequente, smalti i cui pigmenti macchiano e prevenire prima è sempre meglio che dover correre ai ripari dopo. Ho utilizzato questo smalto come base, iniziandola l'estate scorsa e terminandola non molto tempo fa, e l'ho trovata particolarmente efficace come base. Inoltre mi ha aiutato a evitare macchie sulle unghie con alcuni colori di smalti che sapevo mi avrebbero macchiato - in particolare alcuni verdi e alcuni fucsia/rossi. 
Fonte
E' uno smalto con cui mi sono trovata molto bene. Prima di tutto si stende facilmente e si asciuga in fretta, sulle unghie dura a lungo e, se utilizzate uno smalto colorato sopra, impedisce che le vostre unghie si macchino. 
Sulla durata prolungata degli smalti sono convinta che dipenda molto dall'accoppiata che si utilizza, a volte può aiutare a far durare più a lungo uno smalto, altre volte non l'ho trovato così efficace da questo punto di vista. 
Ho notato inoltre che mi ha aiutata molto a rinforzare le unghie che adesso non si sfaldano più come qualche mese fa (in particolare io ho UN'unghia ribelle che tende a sfaldarsi sempre, quella dell'indice della mano destra, che adesso è notevolmente migliorata).
Avevo trovato la Base Trattante Mavala 002 in una Glossybox, quella dei Dicembre 2011, una delle prime che ho ricevuto. Ho poi aspettato quasi un anno e mezzo prima di iniziare ad utilizzarla, ho prima voluto terminare altri prodotti che avevo in giro per casa. 
La confezione in vendita è da 10 ml e costa circa 11,00€. La mia confezione era la metà,  conteneva infatti 5 ml prodotto, e mi è durata circa tre mesi applicando lo smalto all'incirca una/due volte a settimana - nel caso vogliate farvi un'idea dell'eventuale durata del prodotto full size, anche se la durata dipende chiaramente dalla frequenza con cui applicate lo smalto.
Se non l'ho ancora riacquistato è solo perchè ho altre basi da finire a casa, ma prevedo di acquistarne un'altra confezione se dovesse mai presentarsi qualche primo segno di ingiallimento o indebolimento delle mie unghie. ^.^

giovedì 6 febbraio 2014

Dramatag – My Top 5 'You look so GOOD without makeup!' Products.

Quando vedo pubblicare un nuovo Dramatag mi sento un po' come il Banconiglio, perennemente in ritardo! Per fortuna non hanno nessuna scadenza e io posso tranquillamente arrivare con i miei tempi biblici. Vero? Vero che posso?
Oggi quindi vorrei rispondere all'ultimo Dramatag del 2013, quello chiamato “You look so GOOD withoud makeup!”. Vi cito pari pari la cara Drama:

'Il tema di oggi sono quei prodotti che fanno arrivare quei complimenti del tipo "Ah! Ma vedi come stai bene anche struccata?", prodotti che ci migliorano senza però essere troppo evidenti.'

L'idea arriva era stata proposta da Robi ed era arrivata in finale nel contest che aveva ideato Drametta.
Devo dire che scegliere cinque prodotti di makeup che ci sono ma non si vedono è stato meno facile del previsto per me! Mi sono dovuta spremere le meningi per un po' ma poi ce l'ho fatta!

mercoledì 5 febbraio 2014

Finiti e Infiniti – Gennaio 2014

Eccoci all'appuntamento fisso più inutile della storia: i finiti del mese! XD
Cioè, a dir la verità, una sua utilità ce l'ha: aiuta a capire quali sono i consumi, le tempistiche per terminare un prodotto piuttosto che un altro, per capire meglio dove investire in futuro magari.
Però si, rimane comunque un post con una buona percentuale di inutilità! Ma mi piace leggerlo e mi piace scriverlo quindi continuerò a proporvelo!
Dopo questa premessa senza un filo di senso logico, eccovi i prodotti che ho terminato durante il mese di gennaio:
Come potete vedere posso ritenermi più che soddisfatta. Sono riuscita anche a portare avanti il mio impegno a consumare qualche campioncino. Si perchè, ne ho accumulati uno sproposito con l'intento di “usarli quando sono in vacanza che sono comodi”... se non che ho realizzato che dovrei stare in vacanza un annetto o giù di lì per finirli tutti, cosa che ahimè non credo capiterà mai! :-/

martedì 4 febbraio 2014

Essence – Stay With Me or... not?

Se bazzicate da queste parti da un po' ormai saprete che non sono una grande amante dei gloss. Adoro i rossetti, sono forse il cosmetico che compro con più frequenza.
Impazzisco per i matitoni labbra o le tinte stile Revlon Just Bitten o Clinique Chubby Stick.
Ma i gloss proprio no, non mi entusiasmano particolarmente.
E' stato per caso quindi che ho deciso di provare uno dei gloss Stay with Me Essence.

Pro: non appiccicano eccessivamente, ottimo rapporto qualità/prezzo, gamma di colori, lucidi.
Contro: stanno per andare fuori produzione.
Prezzo: €2,49 
Voto: 8


Vi ho fatto tutta una premessa sul fatto che non amo i gloss, per poi presentarvi la mia “collezione” di Essence Stay with Me.
No, non state parlando con due personalità differenti, semplicemente credo che gli Stay With Me, lucidalabbra a lunga durata, siano ottimi gloss. Forse tra i migliori tra tutti quelli economici che ho avuto modo di provare. I lucidalabbra Stay with Me hanno un buonissimo rapporto qualità prezzo, una bella gamma di colori presenti, non appiccicano e non sono fastidiosi.

lunedì 3 febbraio 2014

Io non ti voglio tiiiiii pretendo – Bourjois

E' noto che quando si può avere una cosa non la si considera nemmeno di striscio, mentre quando non la si può più avere diventa la cosa che si desidera più ardentemente.
Ecco, questa più o meno è la mia storia con Bourjois.
Quando era disponibile anche nelle profumerie di paese non me la filavo quasi di striscio.
Ora che in Italia non è più in vendita mi comprerei l'espositore intero.
Oggi canticchio proprio per una delle ultime uscite di Bourjois, i Color Edition 24hr, ombretti in crema a lunga tenuta.
Fonte
Come potete vedere sono usciti in 6 diverse colorazioni, tutte, a mio avviso, piacevoli. 
Io canticchio un po' più forte per:
03 Pétale de Glace
Fonte
04 Kaki Cheri
Fonte

05 Prune Nocturne
Fonte
La texture è 'cream to powder' ossia sono cremosi ma al tatto e all'applicazione risultano come se fossero in polvere, per questo mi sembrano una una sorta di via di mezzo tra i Color Tattoo Maybelline e i lussuosi Illusion d'Ombre di Chanel. 
Insomma, per chi ama gli ombretti in crema come me la tentazione di provarli è bella forte. Prima o poi mi deciderò a fare un ordine Asos (magari quando riforniranno il reparto Bourjois) oppure obbligherò qualcuno che va in terra Bourjois-dotata a fare un po' di shopping cosmetico per me. Nel frattempo: ehi tu che prendi certe decisioni ai vertici della Bourjois – e sicuramente passi di qui quotidianamente – fai tornare i vostri espositori anche qui in Italia, sono certa che non commetteremmo più lo stesso errore!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...