Lettori fissi

giovedì 12 febbraio 2015

Londra: itinerari e consigli utili per chi non c'è mai stato! #2

Secondo post a tema Londra.
Mi sento un pò come in quella pubblicità delle crociere, dove i protagonisti una volta tornati a casa piangono come disperati ricordandosi delle meravigliose esperienze vissute in vacanza. 
Questo è esattamente l'effetto che mi fa Londra. XD
Fonte

Come vi ho già sottolineato più volte ieri vi ricordo che quelli che trovate di seguito sono solo piccoli spunti e percorsi, assolutamente da personalizzare, proposti da una semplice turista, non sono - ahimè- un'esperta di Londra.
Ho trovato però utile programmare qualche itinerario, di modo da ottimizzare il poco tempo che si ha a disposizione per vedere una città così ricca come Londra.
Gli itinerari che vi propongo possono sembrare lunghi e fitti ma in realtà sono tutti facilmente percorribili e non richiedono mai più di mezza giornata (visite interne ai musei/monumenti escluse). 
Itinerario Covent Garden
Tempo Stimato: 20 minuti - Km 1,6
E' l'itinerario più breve e prevede il solo quartiere di Covent Garden.
Si parte da Leicester Square (A), la famosa piazza dei teatri e delle prime cinematografiche, breve tappa super turistica al negozio gigante M&M's poi Covent Garden Market (B). Nel periodo natalizio gli addobbi erano meravigliosi! 
Decorazioni natalizie al Covent Garden Market.
Dopo aver girovagato all'interno del market abbiamo cercato un posto per pranzare: la scelta è ricaduta su Lamb&Flag (D) un famoso pub inglese nascosto in una via laterale – cercate su Trip Advisor le recensioni, io ne sono stata molto soddisfatta.
Floral Street (C) che è una via con tanti negozi, Seven Dials (E) e Neal's Yard  (F - vicino al negozio Shu Uemura c'è una piccola stradina che porta in un cortile interno delizioso e coloratissimo, da vedere!). 
Neal's Yard
Questa zona è ricca di negozi e boutique esclusive da lasciarci gli occhi. Per le amanti del make-up qui potrete trovare i monomarca MAC, Urban Decay, Benefit, Chanel, Burberry, Dior, Shu Uemura, Bobbi Brown e tanti altri ancora.
Roba da farsi lasciare lì a vendere anche le mutande. XD
Itinerario Notting Hill - Little Venice - Camden Town
Tempo stimato: circa 3/4 ore - Km 11,6 (molti dei quali fatti con la metro)
Tra tutti quelli che vi ho proposto è forse l'itinerario più complicato, quello che richiede più spostamenti attraverso i mezzi pubblici.
Se sarete a Londra anche di sabato vi consiglio di tenere questo itinerario per quel giorno: è il giorno del mercato a Portobello Road.
Partendo dalla stazione della metro Notting Hill Gate (A) dirigetevi verso Portobello Road (B), gustatevi un cupcake nella filiale di The Hummingbird Bakery (C) e perdevi tra le vie di questo meraviglioso quartiere londinese.
Quando avrete girato abbastanza tra bancarelle e case colorate dirigetevi verso la stazione di Ladbroke Grove (D) prendete la metro Hammersmith & City line (metro rosa) direzione Paddington poi cambiate con la Bakerloo Line (metro marrone) fino a Warwick Avenue. Una volta usciti dalla stazione dirigetevi verso i canali Little Venice (E), una zona di Londra davvero molto carattestica. E' un bel percorso da fare in una giornata di sole.
Scorcio di Little Venice
Dopo aver passeggiato per Little Venice dirigetevi nuovamente verso la stazione di Paddington (F - a piedi sono circa 15 minuti e potreste incappare nella barca-biblioteca Word on the Water)
Prendete la Circle Line (metro gialla) fino a Baker Street se volete vedere la casa di Sherlock Holmes (G) e il Madame Toussaud (H - che per la mia esperienza vi sconsiglio caldamente – file interminabili e costo esagerato, in una città ricca come Londra non ne vale la pena). Riprendete la linea gialla fino a King's Cross (I).
Qui gli appassionati di Harry Potter vorranno perdere un po' di tempo a fare qualche fotografia nell'angolo allestito a Binario 9 e 3/4 ora per farsi fotografare è obbligatoria la fila, che spesso è chilometrica, degni di nota anche la libreria e lo store di Harry Potter lì a fianco.
A King's Cross prendete la Northern Line (metro nera) direzione Camden Town (J).
Noi abbiamo pranzato da Poppies ma ci sono innumerevoli alternative per mangiare in questa zona. Perdetevi tra mercatini e negozi fino allo sfinimento. 
Itinerario Westminster&co.
Tempo stimato: 2 ore circa - Km 7,6
Questo è il percorso più “inutile” nel senso che vi troverete spesso, magari di sera, nelle zone centralissime di Londra, potrete così spuntare alcune di queste attrazioni durante altri itinerari.
Il percorso inizia dal London Eye (A), prosegue con il Westminster Bridge (B), il Big Ben e la House of Parliament (C), Westminster Abbey (D) e la piazza antistante, Parliament Square (E).
Da qui prosegue verso la casa del primo ministro inglese, 10 Downing Street (F) per poi immergersi nel verde di St. James's Park (G), io vi avverto una volta entrati in questo parco vorrete uno scoiattolo!
Dopo aver girovagato per il parco vi aspetta il classico cambio della guardia a Buckingham Palace (H) – consultate gli orari sul sito perchè non c'è tutti i giorni . Si risale verso il centro con una capatina a St. James's Palace (I) e lungo la Pall Mall (J), fino a Trafalgar Square (K), dove troverete la National Gallery.
Decorazioni natalizie a Carnaby Street.
Si prosegue verso Leicester Square (L), già presente nell'itinerario di Covent Garden, per poi passare a due passi nel quartiere di Chinatown (M). Si prosegue fino a Piccadilly Circus (N) poi ci si immerge nello shopping: Regent Street (O), Carnaby Street (P), Hamleys (Q), uno dei più grandi e immensi negozi di giocattoli mai visto, fino a Oxford Street (R).
Qui potete dire addio al vostro conto in banca e alla vostra dignità: trovate qualunque catena inglese, qualunque marca.

Da questi itinerari rimane fuori Harrods: il mio consiglio è di andarci tromite un giro ad Hyde Park, magari partendo da Marble Arch o dalla zona di Bayswater, se avete l'hotel in zona, attraversando il parco per poi sbucare proprio in zona Harrods.

So che sono percorsi che sembrano infiniti ma a me sono parsi tutti molto realizzabili, con tutte le pause del caso e le variazioni che in corso ci guastavano di più.
Ovviamente dopo quattro giorni in giro per Londra avevo i piedi che fumavano ma questo credo sia inevitabile comunque. 

Prima di concludere questo infinito post vorrei suggerirvi alcuni posti i cui mangiare.
L'elenco è frutto di una discussione su un gruppo facebook fatta con ragazze che vivono a Londra e che mi hanno suggerito diversi locali per cenare/pranzare. Tra tutti i suggerimenti questi riportati di seguito sono quelli che ho seguito, con un'unica eccezione:
Tripudio di dolci alla The Hummingbird Bakery.

- The Hummingbird Bakery, se mi seguite da un pò sapete quale livello di fissa mi abbia causato questa pasticceria londinese. Al rientro ho rotto talmente le scatole che mia mamma mi ha regalato il libro di ricette. Ci sono diverse filiali, tra cui una a Soho e un'altra a Portobello e fanno i migliori cupcake che io abbia mai mangiato. 
- Poppies, tra i re del fish&chip da più di 50 anni, praticamente una garanzia! Due filiali: quella "originale" a Spitalfields e una filiale recente a Camden Town. Come è stato suggerito anche a me vi consiglio la filiale di Camden, che è su due piani e ha più posti per sedersi. L'ambientazione è rimasta anni '50, il servizio è veloce ed efficente, il pesce è ottimo e con prezzi proporzionati. Non so per quale magia ma non uscirete puzzando di fritto. 
- Princi, filiale londinese di un famoso forno di Milano, il locale di trova nel cuore di Soho, l'ambiente è raffinato e ricercato (vi dico solo che in bagno c'era il sapone per lavarsi le mani Antipodes! O.O) è diviso in due parti: una parte pizzeria, molto piccina, sempre affollata e un pò costosa, e la parte self-service con una distesa di prodotti da forno da acquolina in bocca. Noi abbiamo cenato nella pizzeria, ma tornando indietro opterei per il self-service. 
Panino timido del Lamb&Flag.
- Lamb & Flag, storico pub londinese situato nel cuore di Covent Garden a due passi da Covent Garden Market. Bellissima l'ambientazione tradizionale, pranzando qui abbiamo optato per un sandwich: c'è la possibilità di scegliere tra diversi condimenti e diversi tipi di pane. Ad essere sincera ero un pò restia: in realtà è stato un pasto delizioso e abbondante! E il prezzo è stato più che giusto. 
- Rock & Sole Plaice, tra tutti i posti di cui vi sto parlando è l'unico dove forse non tornerei. Non abbiamo mangiato male ma nemmeno bene come mi aspettavo (ho apprezzato di più il fish&chips di Poppies per dire), essendo inverno abbiamo pranzato all'interno del locale e all'uscita sembra che avessero fritto anche noi! Forse andando in una stagione più calda e mangiando fuori avrei un'opinione diversa... 
- The Breakfast Club, questo è l'unico locale di cui vi parlo dove non sono riuscita ad andare. O meglio... ci abbiamo provato ma quando siamo arrivati per la colazione ci siamo trovati davanti una fila di almeno 20 persone e abbiamo desistito. Ritenterò al prossimo viaggio. 

Come ho già sottolineato anche ieri, queste sono poche linee guida scritte da chi Londra la conosce poco e c'è sempre stata solo come turista, non sono un'esperta della città, purtroppo aggiungerei! XD Sono piccoli suggerimenti per visitare la città che, personalmente, mi sono stati utili! Ovviamente ogni percorso delle vostre giornate londinesi merita di essere personalizzato aggiungendo cose che volete vedere o eliminando quello che non vi interessa.

Ora vado a piangere disperata perchè non so quando tornerò in questa città meravigliosa. O magari accendo il computer e cerco un volo low cost! XD

PS: non dimentichiamoci l'indole del blog, ergo per il Tour Cosmetico di Londra vi rimando a un vecchio post che potrebbe ancora esservi utile!  

12 commenti:

  1. no dai non piangere xD ti do un abbraccio virtuale che voglio tornarci pure io xD (in teoria spero a breve xD) io a Londra approfitto sempre per mangiare cibi strani che da me li posso dimenticare -.- per il tour cosmetico vabbè io torno sempre piena di roba xD

    mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, apprezzo davvero l'abbraccio virtuale! XD
      E speriamo di tornarci presto entrambe!

      Elimina
  2. Questi post su Londra sono davvero interessanti e utili!Anche se ci sono stata molte volte, e' bello avere nuovi spunti!L'ultima volta che ci sono stata, ho provato 'The Breakfast Club' (quello vicino al London Bridge), non era male, ma davvero pieno (di hipster barbuti, sic!)! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono curiosissima, alla prossima vacanza vorrei davvero provarlo, sperando in meno hipster barbuti... anche se magari fanno atmosfera anche quelli! XD

      Elimina
  3. Rileggendo il tuo post mi rendo conto di quanto ho visto di Londra ma anche quanto ancora mi manca, al prossimo viaggio avrò ancora luoghi stupendi da vedere e posti incantevoli da scoprire <3
    Grazie ancora per i consigli ;)
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Londra sarà sempre così: rimarrà sempre qualche angolino magico da scoprire che invoglierà a tornarci! <3
      :-*

      Elimina
  4. Veramente con questi post mi stai facendo venire voglia di andare subito a Londra!!!

    Nuovo post :) http://passionforfashion21.blogspot.it/2015/02/nails-of-day-kiko-n-801-quick-dry.html

    RispondiElimina
  5. Bello questo post e soprattutto utile, io sono stata a Londra anni fa ma vorrei tornarci con mio marito e la bimba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà bellissimo portarci la tua bimba!

      Elimina
  6. Questo post me lo segno tra i preferiti, non si sa mai che finalmente un giorno riesca ad andare a Londra! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che quel giorno ti torni utile fatina!
      Londra merita davvero anche più di una visita! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...