Lettori fissi

mercoledì 13 maggio 2015

Batiste - Dry Shampoo Blush - Shampoo secco versione Blush

Fino a un paio di anni fa non avevo mai utilizzato uno shampoo secco, a fatica ne avevo sentito parlare. Poi mi è capitato di leggere la recensione di Hermosa, poi sono arrivare le promozione su Maquillalia e il viaggio a Londra dello scorso inverno è stata la mazzata definitiva.
Io, capelli grassi da tutta la vita, lavaggi frequenti perchè odio girare con i capelli che sembrano sporchi dico: lo Shampoo Secco Batiste dovrebbe essere dato in dotazione alla nascita.
Non salva la vita, ma la giornata sì.
Ora, dopo questa dichiarazione di amore eterno e sconfinato inizia la mia recensione.
Pro: rapido ed efficaceda utilizzare, rende i capelli presentabili assorbendo il sebo della cute, buona profumazione, non appesantisce.
Contro: i Batiste che ho provato io si trovano solo all'estero o online, per esempio su Maquillalia o su Boots, bisogna avere cura di spazzolare bene i capelli per eliminare la patina bianca.
Prezzo: 3,30€ per la versione da viaggio da 50 ml - 4,75€ per la versione full size da 200 ml.
Voto: 10

Dry Shampoo Batiste è lo shampoo secco più famoso del web, un prodotto low cost in spray che garantisce un ottimo rapporto qualità/prezzo.
Quella di cui vi parlo oggi è la versione Blush, caratterizzata da un leggero profumo floreale e da una confezione rosa e fucsia che definire frivola e sfiziosa è riduttivo.
Ora facciamo una doverosa premessa: lo Shampoo Secco non piace a tutte. Probabilmente non serve nemmeno a tutte, almeno non con la stessa utilità.
E fa anche un po' strano parlare di un prodotto che ti faccia sembrare i capelli più puliti: chi non lo conosce e chi non ha i capelli grassi potrebbe dire “sono sporchi, non ti piacciono: lavali!”.
Il discorso non fa una piega se non fosse che chi è potatrice sana di capelli grassi non sempre ho fisicamente il tempo di lavare i capelli un giorno si e uno no, per non dire tutti i giorni (a me capita quando – sciagura! - uso una combinazione sbagliata di shampoo e balsamo).
L'esistenza e la scoperta del Dry Shampoo Batiste mi ha un po' migliorato la vita: nelle giornate no dei miei capelli mi permette, in pochi minuti e con pochi semplici gesti, di sentirmi presentabile e a posto con me stessa.
Non è una cosa da poco per un prodotto che costa circa 4,00€.
Per utilizzarlo basta agitare bene la confezione, spruzzare lo shampoo secco sulle radici dei capelli, tenendo una distanza di circa 20 cm, e attendere qualche minuto. Così facendo una polvere bianca si depositerà sui vostri capelli: è dovuta all'amido di riso, uno degli ingredienti dello shampoo Batiste. A questo punto non vi resta che massaggiare la cute (a me viene meglio se mi metto a testa in giù), spazzolare e il risultato saranno capelli dall'aspetto migliore, non più piatti e unti ma più leggeri e vaporosi.
La polvere bianca sarà scomparsa e la cute risulterà sgrassata.
Esiste in diverse varianti e profumazioni, in versione da viaggio (50 ml) o full size (200 ml). Si può acquistare online su Maquillalia e Boots dove è ciclicamente in offerta e dove può capitare di trovarlo anche a metà prezzo.
Una versione simile nel nome è venduta anche in Italia, dove perde la sua -e finale: da Batiste diventa Batist, io l'ho visto da Acqua&Sapone, ha una confezione verde più anonima rispetto a quelle che si possono trovare online.
Al momento ho provato solo quelli che ho acquistato a Londra o su Maquillalia, la versione Batiste, quindi non so dirvi se i prodotti sia ugualmente efficaci.
Certo l'effetto del Dry Shampoo Batiste è temporaneo, a me permette di guadagnare circa una giornata, poi passo allo shampoo vero e proprio, ma in certe settimane difficili non dico che mi salvi la vita, ma sicuramente me la facilita, mai più senza! 

9 commenti:

  1. Lo shampoo Secco aiuta, tantissimo, io sono assolutamente favorevole. Io non mi sono trovata troppo bene con il batiste però, sui miei capelli non ottengo l'effetto sperato, mi è piaciuto decisamente di più il Colab che ti consiglio di provare prima o poi.
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente lo proverò, vederlo tra i tuoi preferiti mi aveva già incuriosita! :)
      Un bacione cara!

      Elimina
    2. Stavo per scrivere lo stesso commento. Il Colab tende a seccare un po' di più che sui nostri capelli grassocci è un aiuto enorme!

      Elimina
  2. Dio salvi gli shampoo secchi, da quando ho la frangia (si l'ho fatta poco prima che arrivasse il caldo, i'm a fucking genius ç_ç) mi sta salvando un sacco di volte <3 Io oscillo fra il batiste e quello garnier ed ancora non riesco a decidere quello con cui mi trovi meglio :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, io a quello Garnier non davo un centesimo... maledetti pregiudizi! Cosa dici, dovrei provarlo? :)

      Elimina
  3. Io non ho i capelli grassi, anche se in determinati periodi noto una maggiore tendenza a sporcarsi, soprattutto col caldo, ovviamente, e con lo stress. Il Batiste, proprio questa versione, mi è piaciuto molto, soprattutto da quando faccio attività fisica quotidiana e sudo tantissimo praticamente solo in testa ( -__-" ), lui mi evita il grattamento compulsivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Santo Batiste anche in questi casi!
      E brava tu che fai movimento tutti i giorni, puoi spedirmi un pò di voglia e forza di volontà? :*

      Elimina
  4. Io lo adoro questa versione insieme a quella alla ciliegia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella alla ciliegia non l'ho mai provata, in futuro mi sa che la proverò! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...