Lettori fissi

sabato 28 febbraio 2015

2 blogger al cinema - And the Oscar goes to...

Non pensavate davvero che le vostre 2 blogger al cinema non avrebbero spettegolato commentato i vincitori degli Oscar 2015, vero?!
Dopo che io e Saretta di Bitter Sweet Me vi abbiamo fatto i nostri pronostici la settimana scorsa tiriamo ora le somme di vincitori e sconfitti!
Procediamo categoria per categoria:
- in nero troverete i miei pronostici
- in rosso troverete i reali vincitori
dove coincidono troverete solo il rosso
Fonte
Fonte
Fonte

venerdì 27 febbraio 2015

Voglio quel vestito! - Oscar 2015

Dopo esserci sorbite il peggio degli Oscar nell'ultimo post, passiamo ora a rifarci gli occhi con gli abiti da sogno che sono sfilati sul red carpet.
Quelli eleganti e azzeccati, grazie anche a un buon mix di make-up e acconciatura, che si sono fatti notare e ricordare. 
Jennifer Lopez
Fonte
Ogni volta che vedo un abito Elie Saab confermo il mio amore per questo stilista. Trovo molto elegante l'abito scelto da Jennifer Lopez... anche se un rossetto decente potrebbe anche usarlo ogni tanto! 

Ma cosa ti sei messa?!?! - Oscar 2015

Quando si avvicina la notte degli Oscar ogni anno scalpito come una bambina in un negozio di caramelle: vorrei aver visto tutti i film in concorso, poter seguire il red carpet e vedere la cerimonia di premiazione, la vivo come un vero e proprio evento.
Peccato che il giorno dopo debba andare a lavorare e finisco sempre, inevitabilmente, per non riuscire a gustarmi nulla. 
E' anche il periodo dell'anno in cui mi manca maggiormente E! Entertainment: ancora non mi capacito del perchè non sia più tra i canali di Sky!!
Insieme a tutta questa attesa, ci sono due altri appuntamenti, conseguenti agli Oscar che mi fanno scalpitare: i post della rubrica 2 blogger al cinema (il primo lo trovate qui, il secondo arriva domani) e i post sui vestiti!!
Rallegriamoci la giornata con gli orrori visti agli Oscar 2015!!
I vestiti da triplo orrore sono stati: 
Solange Knowles
Fonte
Una non meglio identificata accozzaglia di roba, assolutamente controtendenza rispetto ad alcune colleghe che hanno preferito vestirsi di niente. Uno spreco di stoffa però. 

giovedì 26 febbraio 2015

Chanel - Rouge Allure Velvet La Petillante (n. 49) e La Romanesque (n. 50)

Il problema con certi prodotti Chanel è che se fai tanto di acquistarne uno poi ne vorresti un altro e un altro e un altro ancora.
O perlomeno questo è l'effetto che i rossetti Rouge Allure Velvet Chanel hanno su di me!
Nel tempo ne ho accumulati quattro: il primo è stato La Somptueuse, poi è stata l'ora di La Désirée, gli altri due sono La Petillante e La Romanesque. I due nuovi arrivati sono entrambi provenienti dalla nuova collezione primaverile Reverie Parisienne.


Pro: effetto vellutato, non seccano le labbra, ottima durata, colore pieno.
Contro: ahinoi Chanel presenta conti salati.
Prezzo: 31,50€
Voto: 9

Quando ho addocchiato le prime immagini della collezione Reverie Parisienne ho avuto un attimo di sovraccarico emotivo: tutti quei rossetti meravigliosi, insieme! Sapevo che sarebbe finita malissimo per il mio portafoglio. XD
Studiando poi gli swatch in realtà ho capito che le vere chicche in formato lipstick di questa collezione erano due: La Petillante e La Romanesque entrambi Rouge Allure Velvet.

mercoledì 25 febbraio 2015

I riesumati! 02/15

Nuovo appuntamento con i riesumati, la rubrica che mi ricorda di non utilizzare solo le ultime cose che ho portato in casa lasciando altre piccole meraviglie a prendere la polvere!
Questo mese, a dir la verità, non ho riesumato un granchè, cercherò di essere più brava il mese prossimo!

E' l'unico ombretto MUA che possiedo e mi piace parecchio! Inevitabilmente però capita che finisca sul fondo del cassetto e rimanga a prednere un po' di polvere. E' un colore elegante ma discreto, devo ricordarmi di tenerlo a portata di mano!

martedì 24 febbraio 2015

Estée Lauder – Pure Color Blush in Rebel Rose

Estée Lauder è un marchio high end che ho sempre ammirato da lontano, mi ci sono avvicinata solo negli ultimi anni. Per questo fino a poco tempo fa, conoscevo i prodotti ma avevo provato poco o niente, soprattutto tra i prodotti della linea make-up.
Imparare a conoscere questo brand mi ha riservato più di una sorpresa, anzi, alcuni dei prodotti provati sono diventati dei veri e propri must per me.
Insieme ai rossetti Pure Color Envy Lipstick (vi ho mostrato Impassioned ma la mia collezione è aumentata e meriterebbe un aggiornamento), il blush Rebel Rose Pure Color Blush è tra i miei prodotti preferiti del brand e tra i miei blush preferiti in generale.

Pro: scrivente e duraturo, facile da sfumare e da modulare sul viso, colore must have adatto a qualunque look, packaging elegante e completo.
Contro: nessuno
Prezzo: 42,50€ sul sito Estée Lauder, 36,00€ da Sephora.
Voto: 9

Chissà perchè in passato ho snobbato a lungo i prodotti Estée Lauder per il make-up... sono sempre stata attratta dalla linea per la skin-care ma, con la stessa frequenza, ho anche bellamente ignorato i prodotti per il trucco.
Da quando ho capito che questo è stato un errore bello e buono perdo sempre qualche minuto davanti all'espositore Estée Lauder e presto sempre attenzione alle novità in arrivo.

lunedì 23 febbraio 2015

Io non ti voglio tiiiiii pretendo – Benefit

Pochi prodotti sono sicuri nella mia routine come il mascara.
E' forse l'unico prodotto che uso tutti i santi giorni a prescindere dalla voglia o meno di truccarmi, anche perchè uscire di casa senza mi fa sembrare ancora con un piede sotto le coperte.
Quando la marca che produce uno dei mascara che preferisco in assoluto (ciao They're Real! Benefit) lancia sul mercato un nuovo mascara volete mai che non mi parta una insistente musichetta in testa?!
E chi glielo toglie un bel “io non ti voglio tiiiiiiii pretendo” al nuovo mascara in questione, il  Roller Lash Benefit?!
Non è ancora sbarcato sul mercato italiano, ma arriverà a breve: potrete trovarlo da marzo nelle profumerie Sephora - che hanno l'esclusiva del marchio - e sul sito Sephora Italia. Il prezzo pare che si aggirerà intorno ai 26,50€, ossia stesso prezzo del They're Real!

sabato 21 febbraio 2015

2 blogger al cinema - Aspettando gli Oscar....

Le vostre 2 blogger appassionate di cinema, potevano mai farsi scappare un'occasione tanto ghiotta come gli Oscar?! 
Giammai! Io e Saretta di Bitter Sweet Me abbiamo subito colto la palla al balzo e deciso di sfornare un paio di post a tema! Il primo dei post è quello di oggi, dove vi diamo, in anteprima, le nostre previsioni su quali saranno i vincitori di quest'anno! 
Prima di continuare, una doverosa precisazione: non abbiamo visto tutti i film in nomination quindi il nostro giudizio sarà assolutamente parziale, dettato anche dall'istinto a volte.
Prima di svelarvi le mie previsioni, quelli riportati di seguito sono tutti i film che ho visto, tra quelli nominati, con una breve recensione (o il link alla recensione). 
Still Alice
Alice Howland (Julianne Moore) è moglie, madre e docente di linguistica presso la Columbia University. E' una donna realizzata, con una bella famiglia e tanti ricordi, a cui viene diagnosticata una rara forma di Alzheimer precoce. 
Nonostante il rapido decorso della malattia, che le fa dimenticare anche le cose più banali, Alice lotterà con tutta se stessa, in modo tanto caparbio e composto quanto struggente, per tentare di rimanere sé stessa il più a lungo possibile. 
Una storia umana e struggente, commovente soprattutto nel suo essere dignitosa. Magistrale l'interpretazione di Julianne Moore, emozionante e dignitosa, capace di trasmettere tutto lo smarrimento che una malattia del genere comporta.
Mi è piaciuta molto anche l'interpretazione di Kristen Stewart.
Voto: 9

venerdì 20 febbraio 2015

Cotoneve – Salviette Struccante e Salviette Intime

Ormai saprete che ho una certa ossessione passione per le salviette, ogni novità mi incuriosisce e, nonostante abbia trovato alcune salviette che rasentano la perfezione, la voglia di provare qualcosa di nuovo c'è sempre.
La salviette che vi mostro oggi sono di due tipi: Struccanti per il viso e per gli occhi e Intime, da non confondersi plis! XD
Le ho acquistate prima di un viaggio più che altro per la loro pratica confezione monodose, comodissime per essere messe in borsa senza appesantire ulteriormente il carico.

Pro: pratica confezione monodose, efficaci (anche se le Salviette Struccanti non rimuovono perfettamente il makeup waterproof).
Contro: costose se rapportate ad altre salviette del genere, quelle Struccanti bruciano gli occhi.
Prezzo: il prezzo di entrambe le salviette è di 1,99€. 
Voto: 8 e mezzo per le Salviette Intime e 7 per le Salviette Struccanti.


Cotoneve ha fatto una pensata, a mio avviso, geniale: vendere delle confezioni che contengono salviette imbustate singolarmente!
Non proprio economiche se rapportate ad altre salviette ma assolutamente molto pratiche per non riempire la borsa fino a farle diventare una valigia!
Io ho provato entrambe le versioni in commercio: le Salviette Struccanti e le Salviette Intime.

giovedì 19 febbraio 2015

Laura Mercier - Body&Bath Fresh Fig Scrub

Quella di oggi non è una semplice recensione di uno scrub... è una vera e propria dichiarazione d'amore!
Ho sempre ammirato da lontano, con la bava alla bocca composta e rispettosa, i prodotti della linea corpo Laura Mercier: le confezioni deliziose, così meravigliosamente simili a vasetti di marmellata, le profumazioni particolari e ricercate, per non parlare delle recensioni meravigliose che circolano in rete a riguardo... avere la possibilità di provare qualcosa di questa linea mi ha mandato in brodo di giuggiole – quindi, prima di tutto, grazie Stefano Saccani!

Pro: delicato ed efficace, confezione lussuosa ed elegante, profumazione unica e inebriante, idratante ed esfoliante. 
Contro: sono prodotti di lusso quindi costosi.
Prezzo: 53,00€ per 300 gr di prodotto. 
Voto: 10

La meraviglia di cui vi parlo oggi è il Body&Bath Fresh Fig Scrub Laura Mercier, la cui profumazione si basa sul profumo dolce, fresco e inebriante del fico fresco. Il meraviglioso odore di fico fresco si mescola a un bouquet di frutta, al nettare di albicocca e al sensuale Ylang-Ylang per creare una profumazione unica e speciale. 
A base di semi di fico naturale e di olio di jojoba esfolia delicatamente la pelle, mentre  burro di karité e miele la proteggono.  Utilizzare questo scrub non è come utilizzare un qualsiasi altro prodotto del genere: quello che il Body&Bath Laura Mercier regala è una vera e propria esperienza sensoriale, dove tatto, vista e olfatto risulteranno semplicemente estasiati.

mercoledì 18 febbraio 2015

Tag: Bio Wishlist 2015!

Nuovo tag e nuova wishlist, oggi rispondo all'invito di Ali ce di Make up... non solo e vi propongo la mia bio wishlist!
Il tag è stato ideato da Apricot Skin.
Le regole per partecipare sono semplici:
  • preparare e pubblicare la vostra bio wishlist, assicurandovi che comprenda tutti prodotti bio, che siano beauty, alimentari o altro.
  • citare all'interno del post l'ideatrice del tag (che non conoscevo e di cui ho scoperto il blog, magie dei tag!)
  • taggare altre 7 persone.
Alcuni dei prodotti che vi elencherò li avrete già visti nel mio tag prodotti PRO(va) 2015, non per essere noiosa ma perchè sono proprio prodotti che vorrei provare quest'anno!
Quanto è bella l'immagine creata da Vally's Corner?!
La mia bio wishlist è composta, in ordine sparso, da:
Biofficina Toscana – Detergente Delicato
Un detergente multiuso, con un ottimo inci, una confezione bella corposa e un prezzo proporzionato, di cui tra le altre cose ho letto anche ottime recensioni? Da provare alla svelta!

martedì 17 febbraio 2015

Soap&Glory – Sexy Mother Pucker Gloss Stick in Raplumzel

Nei due mesi che sono già passati dal mio viaggetto a Londra – piange sconsolata – ho iniziato a testare gran parte dei prodotti acquistati (trovate il post haul qui).
Il primo dei prodotti londinesi di cui vorrei parlarvi è un rossetto.
* Ma và! *
Si tratta del matitone rossetto Soap&Glory Sexy Mother Pucker Gloss Stick in Raplumzel.

Pro: effetto glossato ma non appiccicoso, confortevole, colore, facile da applicare.
Contro: irreperibilità in Italia.
Prezzo: 8£, circa 11,00€.
Voto: 9

I matitoni rossetto, ormai lo saprete, sono uno dei miei prodotti labbra preferiti: li trovo pratici e comodi da applicare, facili anche da sistemare fuori casa. Li utilizzo spesso e volentieri per i miei trucchi quotidiani e spesso ce n'è almeno uno tra i prodotti più usati del mese.

lunedì 16 febbraio 2015

Io non ti voglio tiiiii pretendo - Estée Lauder

Tra tutti i prodotti trucco quelli da cui più spesso mi faccio fregare mi lascio incantare sono indubbiamente i miei amati rossetti.
Che siano lucidi e luminosi o opachi e coprenti io riesco sempre a trovare una buona scusa occasione per volerli provare!
I rossetti a cui dedico la serenata di oggi non li ho ancora visti dal vivo e, sinceramente, non li ho visti nemmeno un gran chè pubblicizzati. Se ho deciso di intonare per loro un bel “io non ti voglio tiiiiiiii pretendo” è un po' sulla fiducia...
Si, perchè nel corso del 2014 ho già provato – e amato alla follia – un'altra formulazione di questi stessi rossetti, adorandoli al punto che proverei ogni nuovo prodotto simile.
Basta con i misteri... i rossetti di cui sto parlando sono i nuovi Pure Color Envy Shine Sculpting Lipstick Estée Lauder!
Fonte

sabato 14 febbraio 2015

BBC not another BB Cream but a Blogger Book Club - #9 Cercando Alaska

E' di nuovo l'ora dei libri e del nostro caro Blogger Book Club!
Nuovo appuntamento dunque con Alex di Shopping a tutto tondo e a Saretta di Bitter Sweet Me e con la lettura del mese.
Il libro che abbiamo scelto questo mese è stato un suggerimento, più che ben accolto, di Saretta.
Personalmente conoscevo già John Green per il suo libro più famoso, Colpa delle stelle. L'ho letto qualche mese fa, prima dell'uscita del film al cinema e mi piacque molto, sia per la storia che per lo stile! Mi ero ripromessa di leggere qualche altro suo romanzo ma stavo ancora rimandando quando Sara ci ha proposto questo... occasione colta al volo!
Cercando Alaska
Miles Halter, sedici anni, colto e introverso, comincia a frequentare un'esclusiva prep school dell'Alabama. Qui lega subito con Chip, povero e brillantissimo, ammesso alla scuola grazie a una borsa di studio, e con Alaska Young, divertente, sexy, attraente, avventurosa studentessa di cui tutti sono innamorati. Insieme bevono, fumano, stanno svegli la notte e inventano scherzi brillanti e complicati. Ma Miles non ci mette molto a capire che Alaska è infelice, e quando lei muore schiantandosi in auto vuole sapere perché. È stato davvero un incidente? O Alaska ha cercato la morte? (Trama tratta dal sito La Feltrinelli).

venerdì 13 febbraio 2015

Tag: My last 5 Travels

Incredibile signore e signori rispondo a un tag prima che sia passato un mese da quando sono stata taggata.
Lo so, son robe scioccanti.
Vi servivano almeno due caffè prima di leggere una notizia del genere! XD
Il tag in questione si chiama My last 5 Travels ed è stato ideato da Goodnight and travel well. Io sono stata taggata da Chiara di The World of Claire.
Fonte
Funziona così: 
  
"avete a disposizione cinque viaggi, solo cinque. Dopo di che non ci saranno più né trolley da preparare né aerei da prendere, nessuna nuova meta. Insomma, quali mete scegliereste se sapeste che queste cinque destinazioni saranno le ultime che raggiungerete?"
   
Partendo dal presupposto che la mia prima reazione sarebbe tentare di buttarmi sotto un treno XD credo che poi razionalizzerei e cercherei di ottimizzare per vedere alcuni dei posti che vorrei vedere nella vita.
Si perchè l'amore per i viaggi è un po' una malattia, spesso finisce che più si viaggia più di vorrebbe viaggiare, più si vede più si vorrebbe vedere.
Le regole del tag sono semplici:
- scegliere le 5 mete;
- taggare 5 blogger e comunicargli il tag;
- condividere il post su facebook/twitter/altro social a scelta con il tag #mylast5travel

Io sono affetta da una gran voglia di vedere il mondo, ci sono posti che mi interessano di più e posti che mi interessano di meno, ma non c'è nessun posto che non vorrei vedere con i miei occhi, bello o brutto che sia. Credo che viaggiare sia il modo più bello in assoluto di imparare, di conoscere e di crescere. 
Detto questo potete capire che scegliere SOLO 5 mete non è stato affatto facile... ho optato per elencarvi quelle che sono le mete che mi emozionano maggiormente o che sono delle vere e proprie fisse, vecchie e nuove. 
NEW YORK
Il primo, banalissimo, posto regna incontrastato su tutti gli altri.
Cresciuta a pane e telefilm, grazie a Friends, Sex&theCity e Gossip Girl non posso che citare la città che più desidero vedere al mondo: la Grande Mela. Da sempre dico anche che, quando mai andrò a New York, vorrei farlo con stile: portandomi dietro un discreto gruzzolo da sperperare. O le cose si fanno bene o non si fanno. XD

Marilou Bio – Gel Esfoliante Corpo

La mia passione per gli scrub viso e corpo è ormai cosa nota. Non passa settimana senza che io tenti di efoliare l'esfoliabile! XD Questo comporta che spesso gli scrub sono tra i prodotti che attirano maggiormente i miei soldi la mia curiosità.
Qualche mese fa, in occasione di un ordine dalla mia amica Laura di Cuccioli d'uomo, ho deciso di lasciarmi tentare dal Gel Esfoliante Corpo Marilou Bio.


Pro: inci, esfolia delicatamente, non irrita, efficace, ottima profumazione.
Contro: reperibile online
Prezzo: circa 6,50€ per 100 ml
Voto: 8


Prima di vederla su Cuccioli d'uomo non conoscevo la marca Marilou Bio.
Sono subito stata attratta dalle confezioni: sfondi bianchi con decorazioni colorate, quasi disegni infantili, che me le hanno rese subito simpatiche.
Marilou Bio è un marchio ecobio francese dell'azienda AB Cosmetic. L'obiettivo dell'azienda è quello di produrre cosmetici biologici alla portata di tutti, per questo cercano di contenere i costi utilizzando materie prime locali, usando confezioni semplici e con il minimo imballaggio. Tutti i prodotti Marilou Bio sono prodotti in Francia e certificati da ECOCERT.

giovedì 12 febbraio 2015

Londra: itinerari e consigli utili per chi non c'è mai stato! #2

Secondo post a tema Londra.
Mi sento un pò come in quella pubblicità delle crociere, dove i protagonisti una volta tornati a casa piangono come disperati ricordandosi delle meravigliose esperienze vissute in vacanza. 
Questo è esattamente l'effetto che mi fa Londra. XD
Fonte

Come vi ho già sottolineato più volte ieri vi ricordo che quelli che trovate di seguito sono solo piccoli spunti e percorsi, assolutamente da personalizzare, proposti da una semplice turista, non sono - ahimè- un'esperta di Londra.
Ho trovato però utile programmare qualche itinerario, di modo da ottimizzare il poco tempo che si ha a disposizione per vedere una città così ricca come Londra.
Gli itinerari che vi propongo possono sembrare lunghi e fitti ma in realtà sono tutti facilmente percorribili e non richiedono mai più di mezza giornata (visite interne ai musei/monumenti escluse). 

mercoledì 11 febbraio 2015

Londra: itinerari e consigli utili per chi non c'è mai stato! #1

Londra mi fa sempre un effetto strano: so che vorrò tornarci prima ancora di essere rientrata a casa. 
Mentre vago per le vie della città, tra mete più o meno turistiche, ho la sensazione di essere nel posto giusto.
Lo scorso anno ci sono tornata per la terza volta e spero già che ce ne sarà una quarta, poi una quinta... insomma fosse per me ripartirei domani.
Subito dopo essere tornata ho deciso di scrivere questi post, che sono slittati un po' avanti a causa del mio ritardo cronico a causa del periodo natalizio e della pausa del blog.
Quelle che seguiranno sono informazioni che vengono da chi Londra l'ha vista solo tre volte, non sono assolutamente un'esperta della città
Però questi percorsi mi sono stati utili per vedere tante cose in poco tempo.
Poi diciamolo: organizzare tre/quattro giorni in una città grande e piena di cose da vedere come Londra spaventa sempre un po'.
Fonte
Non so voi ma io quando vado in una città nuova sono sempre in preda all'agonismo più totale: vorrei vedere tutto e vorrei vederlo bene, vorrei visitare i luoghi turistici e vorrei anche vedere quelli meno turistici, vorrei fare le classiche foto con i monumenti e vivere contemporaneamente come uno del posto.
Insomma, viaggiare mi fa un brutto effetto! XD
Il segreto per vedere bene una città senza affannarsi credo sia pianificare!

martedì 10 febbraio 2015

Pupa – Snow Queen Pearly All Over Highlighter

Con la puntualità che mi caratterizza vorrei parlarvi oggi dell'illuminante Pearly All Over Highlighter, parte della collezione limitata Pupa Snow Queen.
Si, avete letto bene, la collezione natalizia non quella primaverile che sta pian piano invadendo i negozi... ve l'ho detto che la puntualità non è il mio forte.

*pausa per il lancio dei pomodori o per abbandonare il post insultandomi*

Prima che la Snow Queen scompaia definitivamente dagli scaffali sarà meglio che vi racconti la mia storia d'ammmore con questo illuminante.
Pro: discreto, illumina senza fare effetto palla stroboscopica, facile da applicare e da sfumare, colore leggermente rosato.
Contro: è un'edizione limitata appunto.
Prezzo: prezzo consigliato 15,90€, io l'ho pagato un po' meno di 12,00€.
Voto: 9 e mezzo

Se devo essere sincera l'acquisto dell'illuminante Pearly All Over Highlighter non era programmato ed è arrivato anche in ritardo rispetto all'uscita della collezione Pupa.
Subito avevo ampiamente snobbato questa collezione Pupa perchè non c'era nulla in particolare che mi avesse colpito. Durante il mio periodo di ferie, a inizio anno, mi trovavo in profumeria e ho deciso di swatchare tutto per bene, più per noia che per altro. E' stato così che ho scoperto questo illuminante e me ne sono innamorata.

lunedì 9 febbraio 2015

Io non ti voglio tiiiiii pretendo – Invisibobble

Il 2015 ha già portato qualche novità cosmetica in Italia.
Non parlo di trucchi in senso stesso ma di accessori: da inizio anno infatti sono sbarcati nel nostro Paese anche alcuni accessori interessanti.
Tra questi ce n'è uno in particolare che mi fa canticchiare – e so che mi farà capitolare presto – ed è... un elastico per capelli.
Nello specifico questo è un elastico speciale e si chiama Invisibobble.

sabato 7 febbraio 2015

2 blogger al cinema - Febbraio 2015

Mesi intensi per le amanti del cinema come me e Saretta di Bitter Sweet Me: i primi tre mesi dell'anno sono ricchi di eventi e di uscite cinematografiche. Fosse per me pianterei le tende al cinema, ma un po' per assenza di compagnia e un po' per puro senso di decenza ho limitato le mie visioni cinematografiche ad alcuni film.
Tra tutti due sono quelli che vi avevo consigliato nella rubrica del mese scorso:
The Imitation Game
Fonte
Alan Turing, la cui storia è rimasta secretata fino a pochi anni fa, è un elemento chiave per la risoluzione della Seconda Guerra Mondiale. The Imitation Game è il racconto di quella storia: Alan Turing, matematico ed esperto di crittografia durante la Seconda Guerra Mondiale lavorò, insieme a un gruppo ristretto di geni e esperti del settore, per decrittare il codice Enigma, ideato dai nazisti per comunicare le loro operazioni militari in forma segreta.
Il racconto alterna momenti vissuti durante la seconda guerra mondiale a momenti dei primi anni '50, quando Alan Turing fu arrestato per atti osceni perchè omosessuale. E il film è proprio “un gioco di imitazioni”: non solo per il team di geni che tentato di elaborare la risoluzione del codice nazista, ma anche per alcuni dei membri costretti a operare sotto copertura con eventuali doppi giochi e per Turing stesso, costretto a nascondere la sua diversità.
Alan Turing è un personaggio difficile, prodigioso con numeri e codici, ma incapace di comunicare, di comprendere l'ironia e convivenza sociale. Mi ha ricordato spesso una versione meno comica del meraviglioso Sheldon di The Big Bang Theory.
Benedict Cumberbatch realizza una meravigliosa performance, che mette in risalto ancora di più le ingiustizie subite da Turing.
Molto brava anche Keira Knightley che nel film interpreta Joan Clarke, una donna che voleva fare un mestiere da uomo, esperta di enigmistica, una delle poche persone davvero capaci di capire Alan Turing.
The Imitation Game è un film piacevole da vedere ma allo stesso tempo in grado di dar vita a diverse chiavi di lettura, toccando così tante argomentazioni: guardatelo, non ve ne pentirete!
Voto: 8 e mezzo

venerdì 6 febbraio 2015

Uno smalto non fa primavera... o forse si? - 2015

Il post che parlava delle collezioni primaverili di stamattina omette un importante settore, quello delle unghie, a cui mi sembra doveroso dedicare un post a parte!
Nell'ultimo periodo dimentico spesso di mettere lo smalto - più per mancanza di tempo che per altro - quindi ultimamente la mia fissa per gli smalti si è un pò affievolita. 
Ciò non toglie che, quando mi capita di vedere qualche nuova collezione le mie antenne si drizzino alla ricerca di qualche colore particolare da aggiungere alla mia collezione.
Le proposte primaverili non mancano...
Chanel - Reverie Parisienne
Fonte
Un - agghiacciante - bianco perlato (Paradisio) a cui si uniscono un color malva (Tenderly) e un fucsia dai riflessi bluastri (Desirio), sono i colori proposti con la collezione Reverie Parisienne di Chanel. Riuscirà la vostra spendina a resistere a Tenderly

Spring make-up collections - 2015

Negli ultimi anni mi sono resa conto che ci sono un paio di mesi all'anno - giusto un paio eh, non di più... - di quiete cosmetica. Sono quei mesi di transizione e gennaio è uno di questi, dove gli espositori nelle profumerie continuano a presentare i residui delle collezioni natalizie in attesa dell'arrivo delle novità di primavera. 
Tanto per non arrivare in profumeria impreparate mi sembra doveroso fare una carrellata delle novità cosmetiche in uscita per la prossima primavera... L'organizzazione è importante e preparare psicologicamente il portafoglio a eventuali acquisti non sarà facile! ;-)

* L'autrice del seguente articolo non si assume nessuna responsabilità in caso di acquisti futuri imprevisti o nell'eventualità in cui insorgano nuovi bisogni cosmetici non preventivati *

Chanel - Reverie Parisienne
Fonte

Fonte
Ammetto che, a un primo sguardo, la nuova collezione Chanel ha fatto veramente tremare il mio portafoglio. Era da tanto che una collezione Chanel non mi colpiva così... non sapevo dove guardare, mi piaceva tutto, dai blush, ai rossetti, agli smalti. Ragionandoci lucidamente, e vedendo qualche swatches online, credo che i prodotti davvero meritevoli siano due: i rossetti Rouge Allure Velvet, stupendi, e il blush Jardin de Chanel in Camelia Rose, che è una piccola opera d'arte e temo non vorrei usarla per paura di rovinarla.  

giovedì 5 febbraio 2015

January Most Played!

L'impressionante velocità con cui siamo costretti a volta pagina sul calendario è addolcita dalla ricomparsa dei post del #TeamMostPlayed!
Non sapete ancora cos'è il Team Most Played?!
Brevemente: l'anno scorso Chiara di GoldenVi0let (youtube) ha deciso di aprire a chiunque la partecipazione alla pubblicazione dei post sui prodotti più usati del mese (trovate qui tutte le regole).
Riguardando le foto dei prodotti più usati di gennaio mi sono resa conto che inizio già ad avere voglia di primavera...
Dal marasma vi divido tutto per categoria.

mercoledì 4 febbraio 2015

Pupa – Vamp! Palette Gold Edition n. 005 Nude

Corriamo ai ripari prima che finisca per parlarvi di questa palette quando negli espositori sarà solo un lontano ricordo.
Ho ricevuto la Vamp! Palette Gold Edition di Pupa in regalo per Natale, un pensiero da parte di una mia amica. Sinceramente prima di scartarla il giorno della vigilia (a me i regali piace aprirli con chi me li fa!) non le avevo considerate molto, convinta che fossero le ennesime palette natalizie proposte da Pupa.
E' stata invece una vera e propria scoperta!!
Pro: esiste in 8 varianti, compatta e pratica, dotata di pennello e specchio, colori scriventi e pigmentati, buona durata.
Contro: è un'edizione limitata.
Prezzo: di listino 16,90€, in realtà si trova quasi sempre a un prezzo che si aggira intorno ai 10,00€
Voto: 8 e mezzo

Come vi dicevo ho ricevuto la Vamp! Palette Gold Edition Pupa prima di Natale: entro fine anno l'avevo già proclamata “scoperta natalizia 2014” ed ero già andata in profumeria a sbirciare le altre colorazioni disponibili.
Questo per darvi un'idea di quale buona impressione mi abbia fatto questa palette!
La versione che ho ricevuto io è la n. 005 Nude, la più classica forse, visto che è la palette declinata sui toni del marrone.

martedì 3 febbraio 2015

Finiti e Infiniti – Gennaio 2015

Giorno di pulizie in casa Spendi&Spandi!
A differenza del mese scorso, dove il bottino di prodotti finiti era stato proprio scarsino, questo mese mi sono più o meno rimessa in carreggiata e oggi posso fare un po' di pulizie.
I prodotti che ho terminato durante il mese di gennaio non sono stati tanti ma ci sono diverse full size per cui mi ritengo comunque soddisfatta:

Come sempre li vediamo categoria per categoria.

lunedì 2 febbraio 2015

Io non ti voglio tiiiiii pretendo – Zoeva

Anche se dopo i miei acquisti Real Techniques dovrei smettere di guardare pennelli per almeno svariati anni mesi, nessuno mi impedisce di dedicare una bella serenata cantata a scquarciagola al set di pennelli Zoeva Complete Eye Set.
Al momento, oltre alla versione classica che vedete sopra il Complete Eye Set Zoeva è proposto in due diverse versioni che sono, se possibile, anche più allettanti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...