Lettori fissi

sabato 12 marzo 2016

A good book is a good friend - “Dovremmo essere tutti femministi”

Oggi voglio parlarvi di una lettura a tema con l'8 marzo e la Festa della Donna.
Il libro in questione è Dovremmo tutti essere femministi di Chimamanda Ngozi Adichie.
Fonte
L'opera della scrittrice nigeriana è l'adattamento di un discorso, chiamato appunto “We should all be feminists”, che fece durante una conferenza TED nel 2013.
Nonostante si trovino diverse versioni online o nonostante il fatto che il video sia fruibile a tutti su Youtube, ho scelto di acquistare la versione stampata di Einaudi.
Dovremmo tutti essere femministi è un saggio intimo e personale che parla di costruzione del genere e lo fa raccontando le esperienze personali dell'autrice.
Possiamo pensare che, visto che l'autrice è africana e donna, potrebbe aver vissuto delle situazioni molto lontane da quelle della realtà che ci circonda ma... non è affatto così. L'autrice incita a un'azione femminista globale che parta dall'educazione al genere fin dall'adolescenza.
Sono una manciata di pagine che aprono gli occhi su quante e quali siano, ancora oggi, le differenze di genere intrinseche nella nostra cultura, tanto da dare quasi un'accezione negativa all'”essere femministi”.
E' un libricino piccino ma denso di contenuti e se non volete leggere, potete sempre farvi bastare il video su Youtube.
Basta poco per fare qualcosa e basta partire dall'educazione.
Facciamolo, è ora.

Curiosità: la Svezia ha recepito il messaggio dell'autrice e ha deciso di distribuire una copia di Dovremmo tutti essere femministi a tutti i sedicenni del Paese, gli studenti del penultimo anno delle superiori, fornendo anche delle schede didattiche agli insegnanti.

Per me il femminismo è una questione di giustizia. Sono femminista perché voglio vivere in un mondo più giusto. Sono femminista perché voglio vivere in un mondo in cui nessuno dica mai a una donna che cosa può o non può fare, che cosa deve o non deve fare, solo perché è una donna. Voglio vivere in un mondo in cui gli uomini e le donne siano più felici, in cui non siano vincolati dai ruoli di genere. Voglio vivere in un mondo in cui gli uomini e le donne siano davvero alla pari, e per questo sono femminista.”

Cose che fanno venire voglia di trasferirsi in Svezia seduta stante.
E fanno capire quando siamo indietro qui.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...