Lettori fissi

venerdì 20 maggio 2016

Colab – Dry Shampoo Sheer & Invisible in New York

Ho acquistato il mio primo shampoo secco Colab solo pochi mesi fa, durante uno degli ultimi weekend londinesi. Ero incuriosita dal paragone con il mio amato Batiste, come sarà andata?


Pro: rapido da utilizzare, rende i capelli presentabili in pochi minuti e pochi semplici passaggi, non appesantisce, ingrigisce i capelli meno della concorrenza, fragranza fruttata. 
Contro: i prodotti Colab non sono in vendita in Italia, potete trovarli online su Feelunique o Cloud10Beauty.
Prezzo: 1,99£ per 50ml per la versione mini che ho io, la versione full size contiene 200ml di prodotto e costa 3,49£.
Voto: 10


Non pensavo che qualcuno avrebbe mai uguagliato - figuriamoci superato! - nel mio cuore quella che per me è stata la scoperta del millennio, lo shampoo secco Batiste.
Il Dry Shampoo Sheer & Invisible Colab è riuscito a sbaragliare – seppur di poco – anche la concorrenza!
Permetto che, fino a poco più di un anno fa, non avevo mai provato lo shampoo secco, nonostante i miei capelli grassi, ma ora non posso più stare senza.
Intendiamoci, continuo a lavare – ahimè – i capelli a giorni alterni, lo shampoo secco però mi salva da pettinature orribili e mi fa sentire a posto anche quando i miei capelli danno il peggio di sé e mi permette di rallentare il ritmo frenetico con cui sottopongo la mia cute allo shampoo. 
Colab è una linea di shampoo secco ideale per capelli grassi, dal packaging accattivante, esistente in diverse fragranze, con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Nasce, come molte altre linee di prodotti vendute nel Regno Unito, da un'idea di una blogger/youtuber/guru, Ruth di A Model Recommends.
Il Dry Shampoo Sheer & Invisible Colab è uno shampoo secco utile per dare volume ai capelli e renderli presentabili in pochi, semplici, passaggi. Basta spruzzare il prodotto a circa 10 cm di distanza dalle aree interessate, massaggiarlo e spazzolare. In pochi istanti i vostri capelli saranno leggeri e come nuovi, perfettamente presentabili e voluminosi. 
Per chi ha i capelli grassi è una vera e propria benedizione, poter rimandare lo shampoo anche solo di un giorno o di poche ore ma rimanere comunque a proprio agio.
Sebbene io mi sia trovata molto bene anche con la concorrenza, con il Batiste in particolare, a rendere lo shampoo secco Colab un gradino sopra gli altri sul mio personale podio è il fatto che la formula è davvero invisibile: quando lo spruzzate sui capelli si fatica a distinguerlo, la polverina spruzzata è meno bianca o più fine e il rischio che i capelli ingrigiscano è nettamente minore. 
Per ora io ho provato la versione New York, che mi sembrava anche la più appropriata per venire con me in quella città. Si differenzia dalla versione originale per la profumazione che è fruttata. 
A casa ho anche la versione London, entrambe in formato mini taglia, purtroppo la versione gigante non andava d'accordo con il mio misero bagaglio a mano.
Le confezioni sono metallizzate e colorate, ogni colore identifica una diversa fragranza e i dettagli colorati sono ripresi sia nel tappo che nelle decorazioni sulla confezione stessa. 
Se capitate a Londra o nel Regno Unito, trovate i prodotti Colab nei negozi Superdrug (qui potete localizzare i negozi), altrimenti tocca ricorrere allo shopping online: Colab infatti non vende i propri prodotti in Italia, ma possiamo comunque procurarceli acquistandoli su Feelunique.com o su Cloud10Beauty.
Il prezzo delle minitaglie da 50ml è di 1,99£ (circa 2,55€), la versione full size da 200ml costa invece 3,49£ (4,50€).
Esiste anche una confezione sfiziosa e pratica allo stesso tempo:
La confezione contiene 5 minitaglie comode per essere portate in borsa o in viaggio e permette di testare 5 diverse profumazioni, per identificare quella che preferiamo.
Personalmente, lo shampoo secco è diventato un vero e proprio mai più senza, la scoperta del millennio per la sottoscritta. Lo shampoo secco Colab è al vertice di questa nuova fissa, per cui non passerà molto tempo prima che cerchi di fare scorta online (o di organizzare un po' di sano turismo cosmetico, perché no?). 

2 commenti:

  1. Anch'io ho i capelli grassi ma ancora non mi sono decisa a provare lo shampoo secco. Forse è arrivato il momento di dare a questo prodotto una chance! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me si è aperto un mondo quando ho iniziato ad usare lo shampoo secco! I lavaggi rimangono frequenti però mi salva dall'imbarazzo quando i miei capelli sono puliti ma non lo sembrano! :/

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...