Lettori fissi

venerdì 8 luglio 2016

Un pizzico di Route 66 in 10 scatti

Subito dopo la nostra giornata alla Monument Valley, abbiamo ripreso il nostro on the road con destinazione Grand Canyon.
Studiando la guida e i possibili percorsi ci siamo resi conto che, con una piccola deviazione, avremmo potuto percorrere un breve tratto della celebre Route 66 e non ci abbiamo pensato due volte!
La celebre Route 66 è uno dei più comuni sogni americani: una strada che collega la costa Est con la costa Ovest attraversando tutto il Paese. La Route 66 partiva da Chicago e arrivava fino a Santa Monica, per un totale di 3.755 km e 8 Stati attraversati.
A partire dagli anni '70 molti tratti della Route 66 vennero sostituiti da Interstate che meglio rispondevano alle esigenze del traffico crescente e nel 1985 cessò di esistere e scomparve dalle mappe. 
In realtà larghi tratti della vecchia Route 66 esistono ancora oggi e le cittadine che ne sono attraversate dichiarano orgogliosamente il loro legame con questa strada storica. Noi abbiamo percorso un misero, minuscolo pezzetto che va da Flagstaff a Kingman.
Anche se per un piccolo pezzo l'occasione di percorrere un pezzo di Route 66 era troppo ghiotta per lasciarcela sfuggire.
A Flagstaff la Route 66 attraversa il centro della cittadina, i cartelli e le indicazione della Historic Route 66 si sprecano, esposti con orgoglio lungo tutto il tratto della vecchia strada. 
Lungo la strada non è difficile incontrare scenari da film, con murales e graffiti che abbelliscono anche gli oggetti più decadenti.
Una interessante deviazione, poco prima di incontrare la Route 66 è quella verso il Sunset Crater Volcano National Park, un parco nazionale che ingloba il cratere vulcanico e dal territorio quasi interamente ricoperto di lava, un paesaggio stupefacente e particolare. 
Quando finalmente si arriva sulla Route 66 sembra di tornare indietro nel tempo, con motel vintage in ogni angolo.
La mia mania per i cartelli è andata in brodo di giuggiole in questo tratto di strada all'aspetto retrò.
Poco prima di imboccare la strada che ci avrebbe portati al Grand Canyon abbiamo deciso di fare una sosta a Williams, altra celebre cittadina sulla Route 66.
Consultando Trip Advisor abbiamo stabilito che il nostro pranzo veloce meritava di essere consumato in un posto “a tema”, un po' anni '50, un po' real America.
Williams è piccino ma ha una concentrazione di caratteristiche tipicamente americane che invogliano a fotografare ogni angolo.
E ovviamente tutto il tratto che abbiamo percorso della storica Route 66 è il un paradiso per gli amanti delle Harley Davidson.
Percorrendo questo tratto di strada è evidente l'attaccamento di queste cittadine per la Route 66, sogno americano e strada storica, oggi richiamo turistico che porta sicuramente lavoro a località altrimenti poco considerate. 
La nostra Route 66 non si conclude qui in realtà... gli ultimi passi li abbiamo percorsi a Santa Monica, ma quello è un altro racconto e un altro post.

Qualche consiglio pratico:
- per noi questo tratto di Route 66 è stata una piacevole deviazione non prevista, in direzione Grand Canyon. Se anche non siete interessati a percorrere tutta la strada, con una piccola deviazione potete vedere i luoghi più famosi della Route 66 in Arizona.
- con più tempo a disposizione sarebbe stato carino e caratteristico pernottare in un tipico motel americano.
- l'aria vintage e il fascino retrò vi faranno venire voglia di parcheggiar e scendere a fotografare ogni angolo e ogni cartello. Percorrete questo tratto con calma, magari cogliendo l'occasione per fermarvi a pranzare da qualche parte.
- per gli appassionati di Cars o di cartoni Disney Seligman è la località in cui è ambientato il cartone.
- si respira un aria diversa, di vita tranquilla e di comunità, assaporatela perché l'America cambia volto ad ogni spostamento. 

4 commenti:

  1. Ho letto questo tuo post quasi con le lacrime agli occhi! E' uno dei miei sogni percorrere qualche km della Route 66

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti auguro di realizzare questo splendido sogno un giorno, percorrere anche solo pochi chilometri è un incanto!

      Elimina
  2. Molto interessante la Route 66, davvero una bella devizione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era troppo a portata di macchina per non approfittarne! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...