Lettori fissi

sabato 28 gennaio 2017

BBC (not another BBCream but a) Blogger Book Club – #30 “Le solite sospette” di John Niven

Prima lettura dell'anno nuovo per il vostro Blogger Book Club, che è tornato attivo e carico. Per gennaio io, Alex di Shopping a tutto tondo, e Saretta di Bitter Sweet Me vi proponiamo la recensione di Le solite sospette di John Niven.

Il libro che abbiamo letto questo mese è una proposta di Saretta che, personalmente, ho accolto a braccia aperte! Proprio qualche mese fa ha conosciuto questo autore attraverso la lettura di A volte ritorno e gli altri suoi romanzi erano tutti finiti nella lista dei libri da leggere.
Le solite sospette
Susan si è ritrovata vedova e pure con la casa pignorata, per colpa del marito morto e della sua dipendenza dalla pornografia. Così, d'accordo con le amiche di sempre, decide di rapinare la banca locale, la stessa che minaccia di gettarla in mezzo a una strada. Nails, un vecchio rapinatore in pensione ed ex amante di una delle amiche di Susan, accetta di dare una mano in ricordo dei vecchi tempi... (Trama tratta dal sito La Feltrinelli).
Ho letto solo due romanzi di John Niven ma posso affermare con una certa sicurezza che le trame proposte da questo autore non sono banali e noiose. Le solite sospette racconta dell'originale avventura di un gruppo di pensionate che, a causa di peripezie personali, decide di attuare una rapina in banca.
Definire le azioni narrate nel romanzo come rocambolesche è quasi riduttivo. Il tutto poi è da leggersi attraverso una chiave estremamente ironica. Il fato metterà spesso lo zampino nell'evoluzione della storia, insieme alla quasi totale incompetenza dell'impacciato detective Boscombe.
Il mio personaggio preferito è quello di Ethel, meravigliosa nella sua follia.
Ironia e avventure al limite del reale nascondono riflessioni più profonde sulle difficoltà della società moderna per chi non è più un giovincello.
Voto: 7 e mezzo
   
Prezzo: 18,50€
Prezzo e-book: 9,99€
Consigli per gli acquisti: io ho optato per la versione e-book che è quella che vi consiglio per questo romanzo.
Raking di gradimento: i due romanzi che ho letto finora di questo autore si possono classificare come letture leggere che offrono parecchi spunti di riflessione. Oltre all'ironia superficiale infatti, emergono diversi aspetti della società moderna su cui riflettere.
   
Anticipazione BBC (not another BBCream but a) Blogger Book Club #31:
Nel prossimo post, si parlerà di una lettura italiana proposta dalla sottoscritta, Il rumore dei tuoi passi di Valentina D'Urbano.

Mi fate compagnia a leggere le recensioni di Saretta e Alex? Chissà cosa ne pensano della lettura del mese! 

2 commenti:

  1. Ciao Giulia,
    questo libro mi ha preso solo in parte, pensavo qualcosa di più serrato divertente, non è stato uno dei miei preferiti. Baci buona giornata Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho trovato migliore "A volte ritorno" dello stesso autore, anche se "Le solite sospette" non mi è dispiaciuto!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...