Lettori fissi

giovedì 2 febbraio 2017

Worst Beauty & Makeup Products of 2016!

Con tanti acquisti e tanti prodotti preferiti era inevitabile che il 2016 portasse anche
qualche cocente delusione.
Nel 2016 non sono mancati non solo i prodotti pessimi ma anche prodotti deludenti, nel complesso abbastanza validi ma da cui mi aspettavo molto, ma molto, di più.
Li trovate tutti nel post di oggi, in ordine totalmente casuale.
L'Oréal Professionnel – Expert Scalp Pure Resource Shampoo
Ancora lui. Lo stesso prodotto che apriva questa stessa classifica lo scorso anno.
Potrete dedurre che terminarlo è stata un'impresa ma anche una grande soddisfazione.
E pensare che qualche anno fa adoravo questo shampoo, ora i miei capelli praticamente non possono più vederlo!
Non un prodotto totalmente bocciato ma sicuramente un prodotto bocciato per i miei capelli. Colpa mia, che mi sono fatta prendere dall'entusiasmo per questo prodotto senza considerare che sarebbe potuto essere inadatto per i miei capelli grassi.
Bottega Verde Maschera Scrub con succo e polpa di fragola
Un riesumato di quelli dell'anteguerra. Il succo e la polpa di fragola non li ha visti nemmeno in sogno, secondo me, visto che pareva di applicarsi sul viso uno strato di plastica liquida al profumo di fragola, rigorosamente chimico.
Good Things Five Minute Facial Face Mask
Non la migliore maschera per il viso che io abbia provato.
Non è totalmente bocciata ma, visto l'entusiasmo delle beauty blogger inglesi, mi sarei aspettata un prodotto decisamente più memorabile.
Eccola qui, la prima cocente delusione del 2016.
Un blush che ho desiderato tantissimo e che non è stato assolutamente all'altezza delle mie aspettative. Da quello che mi è parso di capire da altre recensioni online alcuni colori hanno problemi di performance. Il colore che ho scelto io è uno di questi: scrive poco e non dura tanto sul viso. Visto il prezzo è stata una bella batosta.
Paul Mitchell Claryfing Shampoo Two
Acquistato dalla mia parrucchiera all'inizio ne ero entusiasta poi, un bel giorno, i miei capelli hanno deciso che questo shampoo non gli andava più a genio e ogni volta che lo utilizzavo si appesantivano da morire. Terminarlo è stata un'agonia che mi ha portato ad odiare le confezioni giganti degli shampoo.
Amo follemente la versione Sheer & Invisible ma invece non ho apprezzato per niente la variante Extreme Volume. Sarò perché è un ibrido tra una lacca per capelli – prodotto che non utilizzo mai – e uno shampoo secco.
A un deodorante chiedo una sola cosa: che sia efficace a lungo.
Mi duole ammettere che il deodorante Biofficina Toscana pecca da questo punto di vista e lo sto usando in pieno inverno, non oso pensare in un periodo più caldo.
Clarisonic Testina Luxe Cashmere Viso Zone Delicate
Era tra i peggiori dell'anno scorso e ci rimane anche quest'anno visto che ho terminato di utilizzarla nel 2016. L'ho trovata inefficace, troppo blanda e anche più difficile da pulire. Considerando che costa anche più delle testine normali è decisamente bocciata per me.
Nabla Cosmetics Blossom Blush

A malincuore, davvero a malincuore, confesso che non mi sono trovata molto bene con i Blossom Blush Nabla. Non sono bocciati però avevo aspettative veramente altissime che sono state deluse: sono modulabili ma a mio avviso risultano meno conformanti di quanto dovrebbero. Che delusione! (il discorso non vale invece per illuminante e terra che vedete nella stessa palette in foto).

Ed è conclusa anche la carrellata della grandi delusioni del 2016, meno piacevole degli elenchi di prodotti preferiti ma altrettanto utile per evitare di incappare in acquisti sbagliati.
Voi avete avuto qualche prodotto flop nel vostro 2016?

14 commenti:

  1. La testina cashmere di clarisonic è nella mia wishlist, dato che trovo un po' aggressiva la sensitive per tutti i giorni in questi giorni freddi... non l'ho ancora comprata, ma spero non sia deludente per le mie esigenze :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che la tua esperienza sia diversa dalla mia allora!

      Elimina
  2. Il blush di Clinique è una cocente delusione anche per me. Io ne h due: il plum pop e il berry pop.
    Il plum pop nonostante non sia particolarmente pigmentat è molto carino. La mattina in velocità per esempio è perfetto: nn c'è rischio di esagerare. Il berry pop che sembra più accesso, nn sccrive per nulla. Una delusione pazzesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una delle delusioni cosmetiche maggiori dello scorso anno! :/

      Elimina
  3. Tolgo dalla wishlist quei blush Clinique, visto il prezzo meglio starne alla larga!
    Io mi sono trovata malissimo con uno shampoo Anthillys e con il retro matte liquid di Mac in Oh Lady :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhh, Oh Lady era nella mia lista dei desideri! :/

      Elimina
  4. Concordo in pieno sul deodorante Biofficina Toscana, sto apssando quasi completamente al bio ma non riesco a lasciare dove (classico) imbattibile sotto ogni aspetto. Sarà dura trovare un sostituto bio all'altezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il deodorante è un prodotto importante e non è facile sostituire quello che rappresenta una certezza purtroppo!

      Elimina
  5. La Five Minute Facial Face Mask ha un packaging molto bello!!

    http://marghediamond.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, peccato che come maschera mi aspettavo di meglio! :/

      Elimina
  6. non mi aspettavo che i blush nabla fossero deludenti..

    mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io ma ahimè non mi hanno proprio convinta! :(

      Elimina
  7. Direi che il tuo è stato un 2016 di delusioni capillifere :D il mio invece è stato una delusione per quanto riguarda i detergenti viso, da quando hanno cambiato formulazione al mio preferito di Omnia Botanica non sono riuscita più a trovarne uno che mi soddisfi :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A ognuna il suo settore deludente, a quanto pare! :/

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...